Sorpreso in casa con oltre 500 grammi marijuana e una pistola rubata, in manette 36enne

venerdì 19 aprile 2019
La scoperta dei carabinieri d Torchiarolo in un'abitazione di Casalabate.  

I carabinieri della stazione di Torchiarolo hanno arrestato in flagranza di reato Giuseppe Fortunato  36enne di Squinzano, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione abusiva di arma comune da sparo. L’operazione, iniziata nel Comune di Torchiarolo e culminata in località Casalabate presso il domicilio dell’uomo, è stata svolta con la collaborazione del Nucleo Cinofili di Modugno e, nella fase esecutiva, con i carabinieri della stazione di Trepuzzi. Il 36enne ha temporeggiato prima di aprire la porta ai militari, i quali uditi dei forti rumori provenire dall’abitazione, si sono insospettiti e hanno sorpreso Fortunato mentre tentava di fuggire da una porta sul retro. Il 36enne stringeva nelle mani due piante di marijuana, dell’altezza di 80 cm ognuna, con l’intento di disfarsene prima dell’ingresso dei militari. Entrati nell’abitazione, nella credenza della cucina, i militari hanno ritrovato un barattolo in vetro chiuso con tappo in alluminio di colore verde e una scatola di cartone contenenti entrambi marijuana. Sul tavolo della cucina è stata rinvenuta anche una busta in cellophane trasparente contenente la stessa sostanza e un piccolo bilancino senza marca di colore grigio. Nella camera da letto, occultata dietro due altoparlanti di grosse dimensioni posizionate a ridosso della porta, è spuntata una pistola Beretta calibro 22, munita di caricatore inserito contenente 6 proiettili, illegalmente detenuta poiché il Fortunato è risultato sprovvisto del prescritto titolo di polizia. In un’altra stanza sono state rinvenute una macchina per confezionamento sottovuoto e uno strumento rudimentale, senza marca, con 4 lampade riscaldanti, apparecchiature utilizzate dall’uomo per la coltivazione delle piante di marijuana. Inoltre, nel giardino di pertinenza dell’abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto altre due piante di marijuana, impiantate in diversi punti alte circa 150 cm, in ottimo stato vegetativo e visibilmente irrorate in tempi recentissimi, poiché il terreno intorno alle stesse è risultato palesemente intriso d’acqua. Nel corso degli accertamenti, è emerso che la pistola rinvenuta era stata rubata il 29 ottobre 2012 a Bagnolo del Salento. L’arma, le munizioni, le piante di marijuana, la medesima sostanza stupefacente del peso complessivo di 502 grammi e le apparecchiature rinvenute sono state sottoposte a sequestro. Fortunato, dopo le formalità di rito, è stato condotto nel carcere di Lecce, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
22/07/2019
Accade a Torre Castiglione, con un’operazione della ...
Cronaca
22/07/2019
Ladri d’appartamento, provenienti dal barese, sono ...
Cronaca
22/07/2019
Il Tribunale di Roma ha rigettato la domanda giudiziaria ...
Cronaca
22/07/2019
L’episodio è accaduto a Talsano: ...
Il ginecologo Fabrizio Totaro Aprile, attivo nell’Unità Operativa dell’Ospedale “Vito ...
clicca qui