Prove TFA sostegno, pasticci in Puglia: buste incomplete, Ministero annulla la prova

martedì 16 aprile 2019
Annullata la prova per circa 500 aspiranti docenti di sostegno della scuola primaria. Proteste e ricorsi annunciati.

Brutta sorpresa ieri durante la prima prova per il TFA sostegno scuola primaria a Bari. I circa 500 aspiranti docenti, aprendo le buste, hanno scoperto che erano vuote. O meglio, non erano complete, visto che delle circa 60 domande complessive, mancavano le prime 20, tutte quelle relative alla comprensione del testo.

Alla tensione dell’esame, si è aggiunto così lo sgomento non solo dei candidati, ma anche degli stessi commissari. Dopo un attimo di smarrimento, questi ultimi hanno dato indicazione ai candidati di iniziare il test dalla 21esima domanda. Il test è andato avanti regolarmente, anche se su tutti aleggiava la domanda del come avrebbero fatto a recuperare la parte del test mancante.

Al termine poi la brutta notizia: il Ministero aveva difatti comunicato che la prova era annullata, e sarebbe stata rimandata alla settimana successiva. Una beffa, dunque, per le centinaia di candidati che hanno poi protestato a gran voce sui social, nei gruppi dedicati agli aspiranti insegnanti. Tra loro difatti ci sono già molti docenti impiegati nella scuola, che per sostenere l’esame in questione avevano dovuto chiedere dei permessi lavorativi. Non è escluso che, visti i disagi, qualcuno decida di presentare un ricorso.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
23/10/2019
La violenza si sarebbe consumata a Nardò nel luglio scorso.   Avrebbe ...
Cronaca
22/10/2019
Il blitz in casa dei due a Tricase ha consentito di ...
Cronaca
22/10/2019
L’incidente poco dopo le 13 sulla strada che collega ...
Cronaca
22/10/2019
La criminalità ha un altissimo tasso di ...
Sovrappeso e obesità sono grandi problemi che colpiscono sempre più bambini (con percentuali preoccupanti ...
clicca qui