“Agòn lyrikós”, al “Capece” la gara di traduzione dai lirici greci

sabato 13 aprile 2019

A vincere, per la sezione esterna, una studentessa del Liceo “Stampacchia” di Tricase.

Si è tenuta nei giorni scorsi, a Maglie, la sesta edizione dell’Agòn lyrikós, gara di traduzione dai lirici greci, voluta dalla dirigente scolastica del Liceo “Capece”, Gabriella Margiotta e riservata agli studenti del quarto e del quinto anno dei licei classici italiani. L’attestato di merito è andato, per la sezione interna, a Francesca Dollorenzo classificatasi al primo posto seguita da Maria Francesca Greco. Per la sezione esterna primo posto per Anna Borrello (Liceo Classico “Stampacchia” di Tricase), secondo per Adriana Amato (Liceo Classico “De Santis Galilei” di Manduria).

“Il Liceo classico Capece -sostiene la Dirigente Gabriella Margiotta- bandisce annualmente, una gara di traduzione poetica dai lirici greci cui partecipano Studenti del IV o del V anno dei Licei Classici italiani e di Scuole estere di pari grado, che mostrino particolare attitudine per la traduzione dal Greco e, in particolare, consapevolezza e originalità nella resa dei testi poetici. Per l’Edizione 2019, la prova è consistita nella traduzione di un testo di Sofocle Oed. Col. 1211- 1248 H. L loyd-Jones – N. G. Wilson.

La commissione dell’Agón, costituita, come nelle precedenti edizioni, da docenti universitari degli Atenei della Regione Puglia ha avuto quest’anno come presidente Piero Totaro, ordinario di lingua e letteratura greca e direttore del dipartimento di scienze dell’antichità e del tardoantico dell’Università degli Studi di Bari e come commissari Adele Filippo e Saulo Delle Donne dell’Università degli Studi di Lecce.

La confluenza, inoltre, a Maglie di Studenti e Docenti provenienti da Licei non solo della Provincia di Lecce, ma anche dall’intera Regione Puglia, (in particolare si sono segnalati gli Studenti del Liceo Classico “De Santis Galilei” di Manduria) è stata occasione per diffondere la conoscenza del territorio salentino, ricco di storia, cultura, bellezze artistiche e naturali, da preservare e promuovere. Il Progetto, proprio per tali ragioni, prevede, il coinvolgimento della Regione Puglia, della Provincia di Lecce, del Comune di Maglie, della Fondazione di Partecipazione “F. Capece” di Maglie e di associazioni culturali presenti sul territorio”.

Altri articoli di "Scuola"
Scuola
21/08/2019
Prima campanella per gli studenti bolzanini il 6 settembre.  Gli studenti ...
Scuola
25/07/2019
Sarà il primo istituto nella provincia di Lecce e il ...
Scuola
23/07/2019
I dati resi noti dal Miur: in testa le tre regioni del Sud ...
Scuola
11/07/2019
Una mostra colorata di opere e lavori dei piccoli alunni ...
Aumentano le persone che decidono di conservare i propri spermatozoi o gli ovuli in attesa del momento giusto. ...
clicca qui