“Sto provandoci”: esce oggi il singolo della salentina Elisa Grassi

venerdì 12 aprile 2019
Online sui digital store dalla mezzanotte. Video girato a Taranto vecchia.

Esce oggi il singolo di Elisa Grassi, Sto provandoci (testo Elisa Grassi, musica di Sabato Salvati per Baby Angel Music s.r.l.). Il brano sarà presente su tutti i digital store (spotify, Itunes, Googleplay, Amazon music) distribuito dalla Smash Italy Records a partire dalla mezzanotte e sarà seguito dal video su Youtube, shooting diretto dal salentino Mauro Russo, girato nella splendida cornice di Taranto vecchia. 

Classe 1990, brindisina doc, voce calda, graffiante, incisiva e profonda, bassi molto evidenti, un mix tra la grinta di Anna Oxa e lo stile “arrabbiato” di Loredana Bertè.

Elisa nasce da autodidatta, ed ha alle spalle due inediti, Un treno per vivere (che ha vinto il primo premio al Parioli di Roma nel 2011) e Che senso ha, entrambi visualizzabili su Youtube.  

Tante le esperienze precedenti: dall’età di 14 anni comincia con piccoli concorsi, seguono borse di studio, stage in giro per l’Italia (tenuti da nomi come Mogol, Stefano Senardi, Marcello Balestra, Luca Pitteri, Robert Steiner) fino alla partecipazione a “The Voice Of Italy” nel 2016.

Il testo, di cui la Grassi è anche autrice, parla della lotta intestina di una giovane donna, tra quello che si “potrebbe essere” e quello che invece si “è”. Delle difficoltà, comuni e quotidiane a tanti giovani che vivono al di fuori dei circuiti artistici e musicali che contano, di emergere e che comunque “ci provano” e che cercano di trovare nel futuro un motivo per crederci, come ripete il ritornello che vi entrerà nella testa e non ne uscirà facilmente.

 

 

Altri articoli di "Musica"
Musica
19/04/2019
Sabato 20 aprile doppio appuntamento alle Manifatture Knos: ...
Musica
17/04/2019
Goivedì 25 aprile nel Teatro Astragali, a Lecce. ...
Musica
15/04/2019
Venerdì 19 aprile, ore 20:30, al Castello Volante ...
Musica
14/04/2019
Ultimo appuntamento della prima stagione concertistica di Sfere Sonore firmata Ludovica ...
Secondo uno studio pubblicato su Neurology questo disturbo aumenterebbe i decessi cardiovascolari oltre a causare una ...
clicca qui