Leccecclesiae, Confguide per la rimodulazione del ticket: “Meglio a regime dal 2020”

mercoledì 10 aprile 2019

Intervento della presidente Francesca Fontò sulla questione dell’apertura a pagamento di alcune chiese leccesi chiese leccesi.

Dialogo sul progetto “Leccecclesiae”, presentato nei giorni scorsi dalla Curia leccese. L’apertura arriva dal gruppo Confguide Confcommercio Lecce per individuare soluzioni che permettano di sviluppare le potenzialità del progetto, nel comune interesse sia degli operatori del settore turistico che dei visitatori.

 “Le guide del gruppo -sostiene Francesca Fontò, presidente di Confguide Confcommercio Lecce- sono concordi nell’affermare la necessità di riflettere su alcune delle maggiori criticità emerse dall’analisi progetto. In particolare ha generato una viva discussione nel nostro mondo professionale la questione del prezzo previsto per il “Ticket d’ingresso”, somma che grava sulle tasche dei fruitori, considerando il paniere di spesa già appesantito dalla tassa di soggiorno e dalle spese relative ai parcheggi e al check point d’ingresso. Importante, a nostro parere, è affrontare anche la questione dei pacchetti turistici già venduti da Tour Operator e Agenzie di Viaggio, per i quali sarebbe opportuno prevedere l’esenzione del pagamento, così come è necessario offrire la possibilità ai turisti di scegliere di acquistare ticket per l’ingresso nelle singole chiese”.

“Vorremmo che si attuasse -aggiunge- attuare una giusta rimodulazione dei prezzi proposti, soprattutto per i gruppi, anche over 60. Inoltre, bisognerebbe avere un occhio di riguardo anche per gli studenti in viaggio di istruzione, prevedendo la gratuità o il versamento di una somma simbolica. Infatti noi di Confguide Confcommercio Lecce siamo pienamente convinti dell’importanza del potenziale educativo dell’arte sacra, capace di stimolare i valori positivi della bellezza, valori essenziali per rispondere in maniera incisiva alle sfide quotidiane di una società sempre più indifferente e distaccata alla crescita culturale”.

“L’auspicio – conclude Fontò - è che si possa valutare la possibilità di far entrare a regime il progetto a partire dal prossimo anno, rimodulando il ticket sedendosi ai tavoli della concertazione”.

Altri articoli di "Turismo"
Turismo
19/04/2019
Via ai peccati di gola con le vacanze enogastronomiche. Coldiretti: "Al top le sagne ...
Turismo
17/04/2019
Con il  nuovo volo, easyJet  porta a 8 i collegamenti diretti, nazionali e ...
Turismo
14/04/2019
La cooperativa interviene sulle polemiche generate dall’iniziativa e chiarisce ...
Turismo
13/04/2019
Il nuovo collegamento per la capitale moscovita ...
Secondo uno studio pubblicato su Neurology questo disturbo aumenterebbe i decessi cardiovascolari oltre a causare una ...
clicca qui