Profugo accompagnato fino a Trieste per avere protezione: secondo caso nel 2019

martedì 9 aprile 2019

Gli agenti della Questura inoltre hanno fermato un 45enne tunisino sul quale gravava un decreto di espulsione.

I poliziotti della Divisione Immigrazione della Questura di Lecce hanno accompagnato, nel pomeriggio di ieri, presso l’ex valico di frontiera terrestre di Fernetti, in provincia di Trieste, un 30enne pakistano, giunto a Lecce nel mese di maggio del 2018, richiedente protezione internazionale. Dai sistemi informatici era emerso che lo straniero aveva presentato analoga richiesta nell’aprile del 2018 in Slovenia. Pertanto, come previsto dalla Convezione di Dublino, la Questura di Lecce ha avviato la procedura con il Dipartimento delle Libertà Civili per il trasferimento del cittadino pakistano nel primo paese dove aveva presentato domanda di asilo politico, ovvero in Slovenia. Dall’inizio dell’anno è la seconda riammissione che viene effettuata dalla Questura di Lecce in ottemperanza a quanto previsto dalla Convenzione di Dublino.

Sempre ieri pomeriggio è stato fermato in Via Duca degli Abruzzi, strada già oggetto, nel corso degli ultimi anni, di particolare attenzione da parte della Questura di Lecce un 45enne tunisino. L’uomo aveva un decreto di espulsione contro il quale aveva proposto ricorso, respinto da Giudice di Pace che ne aveva confermato l’espulsione. Al termine degli accertamenti lo straniero, denunciato anche per il reato di maltrattamento in famiglia, è stato denunciato per inosservanza al provvedimento di espulsione, eseguito da personale della Divisione Immigrazione della Questura di Lecce.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
20/05/2019
La Digos ha inviato l'informativa al pm della Procura di Lecce. Assalto allo stand ...
Cronaca
20/05/2019
L'uomo è stato aggredito da due banditi a mezzanotte di ieri.   Atteso ...
Cronaca
20/05/2019
Interruzione dei lavori e sequestro del cantiere. È questa l’obiettivo ...
Cronaca
20/05/2019
La scossa è stata registrata questa notte, alle 2.57, sul litorale di ...
Oggi, grazie all’intervento del dottor Alessandro D’Amelio, parliamo di un esame che che qualcuno ...
clicca qui