Doppio concerto a Lecce e Muro per gli 'o Rom

venerdì 5 aprile 2019

Venerdì 5 e sabato 6 aprile continua il Tour di presentazione di Napulitan Gipsy Power.

Venerdì 5 aprile al Barroccio, sabato 6 al Pipà Bar, doppio appuntamento del tour di presentazione di 'Napulitan Gipsy Power'. I 'nomadi napoletani' proseguono dal vivo tra Mediterraneo, Balcani e lotta al razzismo: due concerti degli 'o Rom a Lecce, rispettivamente stasera, venerdì 5 aprile al Barroccio (Viale dell'Università – Lecce), alle 22, e a Muro, domani, sabato 6 aprile, ore 22 al Pipà Bar (Parco del Crocefisso).  

Napulitan Gipsy Power: 'o Rom in concerto

Sul palco: Carmine D'Aniello | voce e chitarra; Carmine Guarracino | chitarre e voce; Nino Dario Conte | fisarmonica; Roberto Caccavale | basso; Patrizio Catalano | batteria.

Nel 2012 debuttavano con Vacanze Romanes, ora tornano con Napulitan Gipsy Power. In questi sette anni gli o' Rom hanno affrontato cambi di organico, concerti e festival per l'Italia (dal Forum delle Culture allo Sherwood), collaborazioni e progetti (Capitan Capitone e i Fratelli della Costa, Terroni Uniti, Agusevi Djambo Orkestra e Jovica Jovic, il docufilm Scampia Felix), esperienze che hanno rafforzato lo spirito di contaminazione che caratterizza il gruppo, unico nell'unione tra musica napoletana ed est europea, tra tarantella, gipsy e manouche. «Mentre in Vacanze Romanes abbiamo fatto un lavoro incentrato sulla tradizione gipsy e balcanica con suoni prettamente acustici, suonando insieme a musicisti di etnia rom e dell’area balcanica, in Napulitan Gipsy Power c’è un salto verso la world music intesa come contaminazione, con un ensemble strumentale più ampio e l’apporto di suoni elettronici. Abbiamo cercato un suono che rispecchiasse la nostra attuale identità e che fosse frutto del nostro lungo percorso come nella migliore tradizione zingara».

Napulitan Gipsy Power interpreta la world music come area di libero scambio tra culture ed esperienze ed è l'occasione per un dialogo con musicisti di estrazioni e storie diverse. Compaiono infatti Daniele Sepe, Aldo Fedele (Lucio Dalla, Edoardo Bennato, Stadio etc.), Speaker Cenzou, Daniele Sanzone ('A67), Charles Ferris (Fanfara Station) e Pino Ciccarelli (Concerto Musicale Speranza, Osanna etc.), «che hanno caratterizzato i brani con le loro personalità. Daniele Sepe ha sapientemente arricchito diversi brani con linee tematiche, assoli e colori; Aldo Fedele ha assicurato un impianto armonico di notevole fattura sia in chiave acustica che elettronica; Speaker Cenzou ha portato il suo hip-hop beat conferendo a Napulèngre un profilo più metropolitano; Daniele Sanzone dona vigore ed energia a Scampia Felix, che ricorda i contenuti di impatto utilizzati nel precedente album».

I dieci brani realizzati al Drom Music Lab di Scampia fotografano un gruppo aperto, viscerale nell'esecuzione, determinato nel sentirsi come un avamposto di lotta contro gli stereotipi e il razzismo: «Gli ‘o Rom sono orgogliosamente in prima fila a favore dell’inclusione sociale, è impensabile che le persone possano essere escluse dalla società per motivi quali “razza”, provenienza, colore della pelle, religione o orientamento sessuale. Per noi le persone dovrebbero essere come la musica che ha il potere e la capacità di oltrepassare ogni confine e arrivare ovunque». Napulitan Gipsy Power ha visto la luce anche grazie al sostegno di Funky Tomato, la prima filiera di produzione partecipata ad alto impatto culturale, non un semplice produttore di pomodoro ma un punto fondamentale per immaginare e sperimentare un nuovo modello di produzione. Hashtag: #alimentarelacultura.

'o Rom: http://www.orom.it

 

Altri articoli di "Spettacoli"
Spettacoli
04/09/2019
Continuano gli appuntamenti di improvvisazione con lo ...
Spettacoli
01/09/2019
L'autore romano in tournéé con "Un'ora ...
Spettacoli
28/08/2019
La rassegna promossa dall’amministrazione comunale ...
Spettacoli
28/08/2019
Appuntamento il 30 agosto a San Foca per la Notte Locomotive: sul palco con Noemi anche i ...
Nella scuola di Torre Santa Susanna, in provincia di Brindisi, e nel teatro Apollo di Lecce è stato lanciato un ...
clicca qui