Arriva la Juventus: capitan Giacomazzi spinge il Lecce all'impresa

venerdì 6 gennaio 2012
Inizio anno con una impegnativa sfida di campionato per i salentini. L'obiettivo è cercare di abbandonare l'ultimo posto in classifica 
 
Comunque vada, per il Lecce il 2012 si aprirà con il botto. Il nuovo anno propone la sfida al “Via del Mare” con il Lecce, ultimo della classifica volenteroso di riscatto, contro la Juventus co-capolista con il Milan della serie A. Sulla carta non ci sarebbe storia, ma sul campo non è da escludere qualche brivido di troppo nel testa-coda di inizio anno della massima serie nel Tacco d'Italia. Nonostante i numeri negativi dei giallorossi, c'è da sottolineare che la squadra di Cosmi è riuscita a far gol sempre gol. Certo preoccupa, come nello scorso anno, gli errori in fase difensiva che mandano all'aria tutto quel che di buono si compie durante la partita.
E per ritornare a sorridere il Lecce dovrà guardarsi dagli errori contro una grande squadra in salute come l'imbattuta Juventus del leccese Antonio Conte, che potrebbe schierare il neoacquisto Borriello oppure rivedere dopo l'infortunio l'ex giallorosso Vucinic. Ma le sorprese potrebbero essere dietro l'angolo, visto che i bianconeri sono reduci dalla preparazione negli Emirati Arabi e potrebbero accusare qualche problemino di condizione.
Sulla sfida interviene il capitano del Lecce Guillermo Giacomazzi (nella foto): “Non siamo nella condizione di guardare tanto al nostro avversario, anche se loro sono in ottima forma -afferma Giacomazzi, 34 anni-. Secondo me, la Juve assieme a Napoli e Udinese fisicamente sono devastanti. Avremo di fronte un avversario di grande livello qualitativo con una mentalità da provinciale, che corre tanto”.  E poi il centrocampista uruguaiano, ormai trapiantato a Lecce, individua l'uomo in più dei bianconeri: “Sicuramente è Pirlo. Indubbiamente è il calciatore che ha dato una impronta alla squadra. Devi cercare di non farlo giocare, anche se non è facile perché è anche molto abile nel saltare l'uomo, visto che è un ex trequartista”.
E nella vigilia della sfida contro la Juve, in casa Lecce tiene banco il calciomercato, che vede parlare di Iaquinta (frenato dall'arrivo nel Salento dal suo elevato ingaggio) e del difensore Sorensen. E Giacomazzi ha parlato  anche sul caso calcio-scommesse. “Ho seguito a distanza, anche in Uruguay, tutte queste voci che sono uscite ultimamente -commenta il leader giallorosso-. Sinceramente non saprei cosa dire. Questa estate si è parlato anche di Inter-Lecce e di una presunta combine nel tunnel dello stadio. Poi è andata a finire come tutti sappiamo. Ci mettono sempre in mezzo e non sono cose belle”. 
E poi ha aggiunto: “Personalmente sono estraneo a tutta questa vicenda i mi sento di dire anche i miei compagni. La nostra lo scorso anno era una squadra che subiva e che faceva parecchi gol, immaginatevi cosa sarebbe successo, e non sarebbe stato impossibile, se Inter-Lecce fosse finita con un over. La gara contro la Lazio era l’ultima dello scorso campionato. Venivamo dalla vittoria contro il Bari, che aveva sancito la nostra salvezza matematica e ci poteva stare di perdere dopo tutto lo stress accumulato nelle ultime settimane. È normale che i calciatori che vengono tirati in ballo in queste brutte storie ne soffrano. A livello mentale tutto questo incide. Mi dispiace perché siamo già in una situazione delicata da un punto di vista calcistico. Ieri anche il mister ci ha detto di non pensare a queste cose e concentrarsi sulla gara di domenica”. Per il Lecce c'è da annullare il tabù stagionale del “Via del Mare”.
 
 
E al “Via del Mare” sarà record d'incasso stagionale
 
Sarà una “prima” del 2012 da record al “Via del Mare”. Comunque vada il risultato sportivo sul rettangolo di gioco tra Lecce e Juventus, la sfida testa-cosa è stata anticipata dalla grande successo della prevendita alla vigilia del primo incontro del nuovo anno. Esauriti i tagliandi per i settori Poltronissime, Tribuna Centrale Superiore e Inferiore, Tribuna Est e Distinti Ospiti; negli ultimi giorni sono rimasti disponibili solo i biglietti dei settori Distinti (ad eccezione Ospiti) e Curva Nord e Sud.
Rimane la grande amarezza dei tifosi giallorossi per i 30 euro della Curva per la sfida di domenica prossima, nonostante sia stata effettuata la promozione dal club di Via Templari (acquistando un biglietto per Lecce-Juventus si avrà il diritto di acquistare, previa esibizione dello stesso, un tagliando dello stesso settore ad un prezzo scontato in occasione della successiva gara del 22 gennaio col Chievo Verona al “Via del Mare”). Ed intanto per Lecce-Juventus sarà vittoria assoluta per gli incassi dei biglietti  con grande felicità del cassiere. 
 
Pasquale Marzotta
 
(fonte: Belpaese)
Altri articoli di "Calcio"
Calcio
11/12/2019
In una nota della società di via Costadura annunciata l’acquisizione ...
Calcio
11/12/2019
Un dono “plastic free”. È quello che la ...
Calcio
11/12/2019
L'attaccante italo-peruviano torna dopo due giornate di ...
Calcio
11/12/2019
Era l'11 dicembre del 1999, a poche settimane dall'arrivo del nuovo millennio, e al Via ...
La mortalità a causa delle patologie cerebrovascolari è ancora troppo alta, senza contare che sono la ...
clicca qui