Comunali Lecce, Baglivo: "Stadio e Itaparica. Due esempi di impianti sportivi da riqualificare"

sabato 23 marzo 2019
Il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle punta il dito sulla gestione delle strutture sportive in città.  

“Lo sport a Lecce è spesso ai margini, se non per qualche spot elettorale dell’ultimo minuto. Per noi, invece, è un tema centrale della vita cittadina” . Lo dichiara oggi il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle al Comune di Lecce Arturo Baglivo.

“Al riguardo occorre individuare risorse preziose per la collettività, permettendo ai cittadini di praticare sport in sicurezza. A questo si aggiunge un altro aspetto: la gestione sportiva a Lecce è delegata prevalentemente a operatori privati, spesso in maniera fallimentare, invece il patrimonio sportivo deve essere di tutti, soprattutto perché Lecce dispone di numerose strutture sportive di proprietà comunale. Molte di esse sono in stato di abbandono e vandalizzate, quando potrebbero essere riconsegnate alla città. Penso al complesso sportivo Itaparica- continua Baglivo - un bene pubblico nel totale abbandono. È desolante accettare passivamente che sia sottratto alla collettività uno spazio così prezioso per lo sport e l’aggregazione sociale. Soprattutto, Itaparica rappresenta una cattedrale dello spreco di denaro pubblico. È necessario riqualificare quest’area, oggi devastata e diventata discarica abusiva, e ripensarla come tassello fondamentale dello sviluppo in un progetto di rilancio dell’intera zona Lecce- Stadio - San Cataldo. Invece, a partire dal piazzale dello Stadio Via del Mare, oggi appare tutta la trascuratezza e il degrado dei beni comunali. Dall’esterno già si mostra come patrimonio pubblico abbandonato: i piazzali del parcheggio dissestati e inagibili. All’interno calcinacci che si staccano, tubature rotte, centralina elettrica obsoleta. È vero, ha quasi 40 anni, e proprio per questo merita maggiore rispetto. Come molti beni di proprietà del Comune di Lecce, sembra mancare di quella straordinaria manutenzione necessaria a preservarlo. La convenzione con l’US Lecce quantomeno ne garantisce quella ordinaria e probabilmente la società fa più di quanto dovrebbe- Oltre lo stadio - conclude Baglivo - meritano maggiore rispetto tutte le associazioni sportive, di ogni ordine e categoria, che utilizzando le strutture del Comune devono avere la garanzia di svolgere le attività in strutture rispettabili e con la fierezza di farlo con i colori della nostra Città”.

Altri articoli di "Politica"
Politica
15/06/2019
Il consigliere regionale del M5S ha incontrato una ...
Politica
14/06/2019
Arriva un altro finanziamento da parte della Regione Puglia ...
Politica
13/06/2019
Nell’annosa vicenda di un sito per i rifiuti dell’Aro 6, l’assessore ...
Politica
12/06/2019
La replica del segretario regionale del partito: respinte ...
  Siamo andati nell’Ospedale “Sacro Cuore di Gesù”, a Gallipoli, per conoscere i tre ...
clicca qui