Relazione sull’imprenditorialità innovativa, avvocatessa magliese invitata ad Hanoi

martedì 19 marzo 2019

Il progetto messo a punto dal Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento.

Nei giorni scorsi si è svolto ad Hanoi, nella Vietnam National University of Economics and Business, un incontro dal titolo “Knowledge and Technology for Industrial Development: an East-West Perspective”, alla presenza di docenti della Vietnam National University e di altre università vietnamite, imprenditori, startupper locali e studenti.

L’avvocatessa Adele Caroppo ha chiuso il meeting con una relazione dal titolo “Leveraging public-private collaborations for fostering youth entrepreneurship in South Italy: a dynamic ecosystem governance approach”. La legale magliese ha affrontato la tematica dell’imprenditorialità innovativa in rappresentanza della giovane cooperativa locale NAICA, partner del progetto KitfeM (Knowledge and Innovation In, To and From Emerging Markets), finanziato dall’Unione Europea (Horizon 2020 research and innovation programme).

“L’imprenditorialità giovanile nel Sud Italia -spiega Caroppo-richiede un utilizzo virtuoso delle collaborazioni pubblico-private. Governo, università e industria sono i tre soggetti chiave di un ecosistema nel quale quotidianamente ci muoviamo, ma spesso senza porre la giusta attenzione verso una governance strutturata ed efficace, fondata sulle giuste collaborazioni”.

Finanziato dalla Commissione Europea, sul Programma H2020 – Azione Marie Curie, KitfeM coinvolge 14 partner accademici, imprenditoriali e istituzionali provenienti da nove paesi in quattro continenti. Il professor Claudio Petti, Responsabile del Progetto per il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento, ha illustrato nell’incontro le insidie dei percorsi e delle strategie di sviluppo dell’innovazione nelle imprese emergenti, i risultati delle ricerche svolte nel progetto e le prospettive per la modernizzazione dell’industria vietnamita.

“Nel 1973 l'Italia fu uno dei primi paesi dell'Europa occidentale -conclude Adele Caroppo- a stabilire relazioni diplomatiche con il Vietnam; da allora le relazioni bilaterali hanno vissuto una costante intensificazione. Attualmente in Vietnam operano più di 50 aziende italiane, in settori vari, tra cui Oil&Gas, infrastrutture ed energie rinnovabili. Il Vietnam viene scelto dalle nostre aziende non solo come piattaforma produttiva, ma anche come hub per i mercati del Sud-Est asiatico. Ecco perché nell’intero mese di marzo si sta procedendo ad approfondire lo studio di questo mercato emergente, direttamente qui nella metropoli vietnamita”.

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
22/08/2019
La soddisfazione da parte della segreteria generale della ...
Economia e lavoro
21/08/2019
"A dispetto del clima impazzito, le previsioni della ...
Economia e lavoro
19/08/2019
Il dato è riportato dallo Sportello dei Diritti di ...
Economia e lavoro
16/08/2019
A darne notizia è Coldiretti Puglia: alberi ...
Aumentano le persone che decidono di conservare i propri spermatozoi o gli ovuli in attesa del momento giusto. ...
clicca qui