Tricase, la 275 si sposta ad est: via libera dal consiglio. Il sindaco: "Ora basta alibi"

giovedì 14 marzo 2019

Dal consiglio comunale arriva il via libera alla “Cosimina” come strada su cui proseguire la 275.

Tredici voti favorevoli e due astenuti: con questi numeri il consiglio comunale di Tricase ha indicato la “Cosimina” come naturale prosecuzione della 275. Una scelta contraria a quella promossa dalle altre amministrazioni interessate al passaggio dell’arteria (Tiggiano, Gagliano, Corsano e Leuca) convinte invece della bontà dell’attraversamento a ovest verso Lucugnano, meno invasivo e più economico di circa 20 milioni di euro. Ad astenersi sono stati il presidente del consiglio, Dario Martina, e la consigliera del Movimento Cinque Stelle, Francesca Sodero.

Il sindaco di Tricase Carlo Chiuri lunedì sarà a Bari, dove incontrerà l’assessore regionale ai Trasporti Giovanni Giannini, insieme ai colleghi interessati dal secondo lotto del progetto. Chiuri sottolinea che il voto ha tenuto conto del volere del territorio: “Ora – spiega - le istituzioni devono rispettare noi. Ad avere l’ultima parola sono la Regione e l’Anas: facciano tesoro di quanto deciso dal Consiglio comunale”.

Il primo cittadino, in buona sostanza, rifiuta il ruolo di capro espiatorio affibbiato alla comunità tricasina sullo stallo dei lavori: il messaggio che arriva, pertanto, è che se si vuole realizzare l’opera, ora non esistano alibi.

Il progetto definitivo del primo lotto è stato approvato da Anas circa un anno fa ed è suddiviso in tre stralci funzionali, per un valore economico complessivo che si aggira intorno ai 244 milioni di euro. Il primo stralcio ha lunghezza pari a 10,5 chilometri e si estende da Melpignano a Scorrano. Il secondo, invece, misura 7,5 chilometri e si estende da Botrugno a Surano (7,5 km). Il terzo, infine, va da Surano alla zona industriale di Tricase-Specchia-Miggiano e misura 5,3 chilometri. Rispetto al progetto originario approvato nel 2011, Anas ha apportato alcune modifiche: si prevede, per un verso, l’allargamento della sede stradale da 16 a 22 metri da Melpignano a Scorrano e da 8 a 22 metri da Scorrano a Montesano Salentino, con adeguamento della sezione stradale al tipo B (strade extraurbane principali), e, per l’altro, la realizzazione di una nuova sede stradale di larghezza pari a 22 metri, con sezione stradale di tipo B da Surano alla zona industriale di Tricase-Specchia-Miggiano.

Anas ha previsto anche la realizzazione di un sistema di strade di servizio e la realizzazione di 15 svincoli.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
19/03/2019
L’incidente è avvenuto nel pomeriggio ...
Cronaca
19/03/2019
Ennesimo episodio di abbandono di rifiuti nelle campagne: ...
Cronaca
19/03/2019
Gli animali sono stati sequestrati dagli agenti Enpa a Supersano e affidati alle cure di ...
Cronaca
19/03/2019
Nei guai un 32enne trovato in giro con alcune statuine in ...
Un adulto su 4 non svolge attività fisica: la sedentarietà ci espone a varie patologie e ci fa vivere di ...
clicca qui