"Personale 118 minacciato con una spranga, intervenga il Prefetto", la denuncia dell'Opi

domenica 10 marzo 2019
L'episodio è avvenuto giovedì scorso ad Ugento.  

Ennesima aggressione ai danni di operatori del 118: la denuncia è dell'Opi (Ordine delle Professioni Infermieristiche) di Lecce che esprime solidarietà al collega infermiere e all’intero equipaggio vittime di una violenta aggressione avvenuta ad Ugento giovedì scorso. L’ambulanza del 118 è intervenuta per prestare soccorso a domicilio di una 83enne che aveva avvertito un malore. 

“L'equipaggio si è immediatamente prodigato nel prendersi cura dell'anziana donna, che all’arrivo dei sanitari si presentava in condizioni critiche, effettuando da subito le manovre di rianimazione  ma, per tutta risposta,  i parenti hanno cominciato ad andare in escandescenze inveendo e minacciando con una spranga di ferro dapprima  l’infermiere,  il soccorritore e l’autista e successivamente anche il medico arrivato sul luogo dell'evento, con l'auto medica, dopo pochi minuti – scrive il presidente di Opi, Marcello Antonazzo -della vicenda l'OPI di Lecce coinvolgerà la politica regionale in particolar modo l'Assessore alla Salute e la III Commissione Sanità della Regione Puglia , ma sopratutto la Prefettura di Lecce - Comitato per la Sicurezza e l'Ordine Pubblico considerato che siamo in presenza di una vera e propria emergenza sociale”.

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
19/08/2019
Il Progetto “Minore” raddoppia: proroga di un ...
Sanità
05/08/2019
Una “fermata” per cambiare il pannolino e fare ...
Sanità
05/08/2019
Sedici gli operatori a lavoro per tutto il mese di agosto. Il servizio gratuito di ...
Sanità
27/07/2019
Tecniche nuove “made in Salento” e ...
Il professore Salvatore Nuzzo, psicologo e psicoterapeuta di lungo corso, ha scritto un libro sulla necessità di ...
clicca qui