Estimi catastali, Salvemini risponde agli avversari:"Fanno i pompieri dopo aver acceso la miccia"

domenica 10 marzo 2019

Il candidato Salvemini replica alle accuse mosse da Congedo e Messuti sulla vicenda degli estimi catastali.

La questione degli estimi catastali continua a tener banco nella campagna elettorale di Lecce. L’ex sindaco Carlo Salvemini parla di “svariati” e “originali” interventi quotidiani da parte dei propri avversari, motivo per cui ritiene di dover chiarire alcuni punti fermi “imprescindibili se si vuole giungere ad una possibile soluzione e non fare campagna elettorale”.

“C’è chi mi accusa (Erio Congedo) – afferma - di non aver fatto quanto necessario per evitare l'iniquità causata dalla sentenza del Consiglio di Stato, indicando come soluzione salvifica l’annullamento in autotutela delle delibere del Comune sulle procedure di riclassamento che da sindaco non avrei disposto. L’accusa - fantasiosa - e la proposta - impraticabile - sono semplicemente il tentativo di smarcarsi dalle gravi responsabilità avute in passato dall’amministrazione Perrone, rea di aver attivato il riclassamento nel 2010; al quale - ribadisco - mi opposi pubblicamente fin da subito chiedendo che si procedesse all'annullamento degli atti amministrativi in Consiglio comunale prima della notifica degli accertamenti da parte dell'Agenzia del Territorio. Ovviamente, non ascoltato”.

“Da allora – prosegue Salvemini - il procedimento dell'Agenzia si è chiaramente concluso: sono stati notificati decine di migliaia di accertamenti; sono stati promossi dai contribuenti e dall'Agenzia oltre 15000 giudizi tributari; è stato attivato un giudizio amministrativo che si è concluso dopo numerosi anni solo di recente. Chiedo: se fosse bastato il solo annullamento in autotutela dei propri atti da parte del Comune per risolvere la questione per quale motivo non lo si fece nei sette anni successivi dal sindaco Perrone? Semplice: perché - così come dichiarato di recente dal Codacons - l'annullamento da parte del Comune non produrrebbe alcun effetto rispetto ad un procedimento amministrativo concluso da anni da parte dell'Agenzia, ovvero, dell'unico ente che è per legge deputato a stabilire la rendita e il classamento degli immobili e può decidere dell'eventuale annullamento dei propri atti. Ragione che impose al sindaco Perrone la strada obbligata della costituzione nel giudizio amministrativo affidando un incarico di rappresentanza legale all’avvocato Baldassarre”.

“Precisazione doverosa – aggiunge - che va ricordata anche a chi indica (Gaetano Messuti) come soluzione - inesistente- un provvedimento del comune di istituzione di tre zone censuarie; ignaro del fatto che in materia catastale l’Agenzia del Territorio ha potestà esclusiva. Per questi motivi - appreso della sentenza del Consiglio di Stato - mi sono impegnato ad attivare un tavolo tecnico con l'Agenzia del Territorio per l'individuazione di eventuali (ribadisco eventuali) soluzioni tecniche per rimediare ad una situazione e di evidente iniquità contributiva. Aggiungo che mentre in tutti questi in tanti si sono limitati a fare proclami e campagna elettorale, nell'attesa della decisione del Consiglio di Stato, la mia amministrazione si è preoccupata di avviare un contraddittorio con l'Agenzia che ha consentito di recuperare i dati dei circa 7000 cittadini che hanno promosso ricorso tributario, così da evitare loro disagi e richieste errate”.

Per Salvemini, ogni contributo è utile per “spegnere l’incendio prodotto sulle rendite catastali”: “Mi pare evidente tuttavia – conclude - che siano inefficaci quelli proposti da chi ha acceso la miccia e si è voltato dall’altra parte quando proposi di spegnerla per evitare danni. E oggi prova ad indossare la divisa del pompiere dopo essere stato piromane”. 
Altri articoli di "Politica"
Politica
19/05/2019
L’aggressione da parte di un gruppetto di ...
Politica
18/05/2019
Gli interventi odierni dei candidati sindaco a Lecce. ...
Politica
18/05/2019
Arriva la riconferma per Roberta Altavilla. Polemica da parte del gruppo di Antonio ...
Politica
18/05/2019
Sei i temi dell’appuntamento di lunedì 20, in via Nazario ...
Oggi, grazie all’intervento del dottor Alessandro D’Amelio, parliamo di un esame che che qualcuno ...
clicca qui