Derby giallorosso: La Mantia-gol e un dominio incontrastato mettono ko il Foggia

sabato 9 marzo 2019

Un colpo di testa della punta di Liverani decide una sfida tirata solo nel punteggio, ma che ha visto nei locali l'una squadra a calciare verso la porta avversaria.

Torna subito alla vittoria il Lecce, al terzo successo di fila in casa, arrivato grazie all’1-0 nel derby pugliese con il Foggia. L’entità del risultato non rispecchia totalmente gli sforzi dei giallorossi, meno spettacolari che altre volte ma padroni assoluti del campo dal primo all’ultimo minuto al cospetto di un undici, quello del fischiatissimo ex Pasquale Padalino, che non si è mai fatto vivo dalle parti di Vigorito. I salentini si riportano momentaneamente al quarto posto in classifica a -1 dalla zona promozione diretta, in attesa delle gare di Palermo e Benevento.

Mister Liverani propone il Lecce con lo stesso undici che ha affrontato il Palermo, con la sola eccezione del rientrante Petriccione nel ruolo di mezzo destro di centrocampo. Diverse le assenze del Foggia, schierato da Padalino con il 3-5-2 e con Iemmello-Mazzeo davanti. I giallorossi, scesi in campo con la maglia celebrativa della’annata ’75-’76, la fann0o da padrone nei primi minuti di gioco, provando a scardinare con un palleggio veloce la tattica di contenimento degli avversari. Al minuto otto la prima conclusione del match porta la firma di Falco, che gira di destro tra le braccia di Leali l’ottimo servizio di Majer. Al 13′ seconda opportunità giallorossa da azione di corner: il traversone di Petriccione lungo per La Mantia trova la testata dell’attaccante parata senza troppi affanni dall’estremo rossonero. Il possesso palla è esclusivo appannaggio del Lecce, il Foggia rinuncia a giocare ma in compenso si difende bene e lascia pochi spazi agli attaccanti giallorossi. Al 32′ prova così a rompere gli indugi Tachtsidis, tra i migliori in campo, che lascia partire un siluro poco alto sopra la traversa. I salentini tentano di accelerare in tutti i modi, scontrandosi tuttavia con l’ottima difesa rossonera (che rischia solo su una gran giocata di Falco che poi sbaglia il cross) e con la poca efficacia nell’ultimo passaggio. Si va così, inevitabilmente, a riposo sullo 0-0.

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
18/03/2019
Sui singoli: "Calderoni, un errore che può capitare. Petriccione? Cambiato ...
Calcio
17/03/2019
Poteva essere un colpaccio esterno trionfale e importante in chiave promozione per ...
Calcio
14/03/2019
In occasione dei prossimi tre impegni consecutivi al Via ...
Calcio
12/03/2019
La società giallorossa, in una nota, esprime vicinanza e solidarietà alla ...
Un adulto su 4 non svolge attività fisica: la sedentarietà ci espone a varie patologie e ci fa vivere di ...
clicca qui