Presunti abusi sulla nipote 16enne per sette anni: indagato lo zio "orco"

giovedì 21 febbraio 2019

Gli episodi contestati si estenderebbero in un periodo che va dal 2011 al 2018: a denunciare lo zio è stata la stessa vittima. Il 17 aprile l’incidente probatorio.

L’accusa è di quelle peggiori: aver abusato della nipote sedicenne per ben sette anni, approfittando della propria superiorità fisica e psichica. È indagato un 44enne salentino, accusato proprio dalla giovane, che, dopo anni di violenze, ha trovato la forza di ribellarsi e denunciare l’uomo, dopo essere riuscita a confidarsi coi propri genitori.

Le violenze, avvenute tra le mura domestiche, sarebbero ora al vaglio della Procura di Lecce, che, sulla base della denuncia presentata dai familiari (con l’assistenza dell’avvocato Massimo Bellini), ha aperto un fascicolo sulla vicenda, cercando di far luce sull’accaduto e indagando il 44enne. Gli episodi contestati si sarebbe sviluppati nell’arco temporale che va dal 2011 al 2018 e che riguarderebbero insistenti palpeggiamenti sul seno e sul pube.

La titolare del fascicolo è il pubblico ministero, Stefania Mininni, che incontrerà la 16enne il prossimo 17 aprile per l’incidente probatorio presso il Tribunale dei minori, alla presenza del gip Cinzia Vergine e della psicologa Anna Scrimieri, incaricata di della perizia sull’attendibilità delle dichiarazioni della giovane: in quella sede, la presunta vittima dovrà ricostruire i fatti. Ad assistere l’indagato, invece, è l’avvocato Emanuele Giuseppe Leo.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
25/03/2019
Gli operatori del settore chiedono la pubblicazione del ...
Cronaca
25/03/2019
Un 44enne di Copertino ha minacciato di buttarsi dal ...
Cronaca
25/03/2019
In corso la contestazione degli attivisti No Tap contro la ...
Cronaca
25/03/2019
L’uomo, ricoverato al “Fazzi”, è ...
I microtraumi possono scatenare tutta una serie di problemi tra cui la tenosinovite stenosante, un problema che ...
clicca qui