Ripulitura sbagliata, deteriorata la “fontana dei pesci”: danni per 40mila euro

mercoledì 20 febbraio 2019

Secondo l’assessore Dario Vincenti, la caratteristica struttura di Piazza Tamborino a Maglie è stata oggetto di un intervento discutibile.

La “fontana dei pesci” gravemente danneggiata dalle operazioni di ripulitura. Uno sbiancamento avvenuto questa mattina e che ha cambiato il volto ad uno dei luoghi più caratteristici del panorama magliese.

A lanciare l’allarme, Dario Vincenti, assessore alla mobilità dell’amministrazione e presidente della Società di Storia Patria locale: “Si è proceduto a ripulire il marmo della “vasca dei pesci” -sottolinea-, come è chiamata comunemente la fontana, senza che nessuno si preoccupasse minimamente di coprire (e mettere al riparo) le meravigliose sculture bronzee realizzate dal Giurgola, che hanno pertanto subito gravi microlesioni, chiaramente osservabili e visibili, proprio a causa delle schegge di marmo liberate dall’uso “disinvolto” di strumentazione meccanica. Ma si è andati anche oltre. Addirittura, a sentire chi stamattina ha visto la ditta all’opera, le statue, ed è un fatto, questo, che ha del tragico, sono state smerigliate, e quindi distrutta la bellezza delle sculture di bronzo. È stata tolta la patina che le ricopriva al punto tale da riportare in molti casi a vista il bronzo oro”. Un danno enorme, secondo l’assessore, stimabile in almeno 40mila euro, se si considera che le sculture dovrebbero essere prima riparate e poi sottoposte a trattamento di ripatinatura”.

Nel 1934 Vincenzo Tamborino donò al Comune il terreno dello stadio che porta il nome del figlio Antonio e negli stessi anni ristrutturò il grande largo adiacente la sua residenza magliese come villa pubblica, con fontana, alberi, aiuole e viali di passeggio, l’attuale Piazza Antonio Tamborino Frisari.

L’assessore intende portare avanti un’indagine più approfondita: “È stato un intervento di ripulitura -spiega- a dir poco maldestro sulla fontana di Piazza Antonio Tamborino, tale da lasciare tutti attoniti e disorientati rispetto alle modalità di esecuzione del lavoro e abbastanza perplessi e preoccupati dinanzi ai risultati ottenuti. Non vorrei che si arrivi a pensare di poter rimediare mettendo della vernicetta”. 

Altri articoli di "Società"
Società
19/05/2019
Questa mattina il taglio del nastro.  E' stata ...
Società
18/05/2019
Sei i temi dell’appuntamento di lunedì 20, in via Nazario ...
Società
17/05/2019
Decisione unilaterale da parte dei giostrai che hanno ...
Società
16/05/2019
Arci Lecce chiama a raccolta per preparare decine di lenzuola da esporre in città ...
Il 26 maggio sarà la “Giornata del sollievo”: un’occasione utilissima per approfondire ...
clicca qui