"Smaltimento illecito di rifiuti pericolosi", a giudizio la Rei: Comune di Galatone parte civile

martedì 19 febbraio 2019
Il sindaco Flavio Filoni sul caso della discarica sequestrata nel 2017: "Riconosciuta la battaglia per l'ambiente partita nel 2014". 

Il Comune di Galatone si costituirà parte civile nel procedimento giudiziario a carico della Rei srl, la ditta che gestisce la discarica per i rifiuti inerti ed amianto in località Vignali. Il legale rappresentante della società è stato raggiunto da un decreto di citazione diretta in giudizio per reati connessi alla violazione dell’art. 256 del Codice per l’Ambiente. Nello specifico anche per aver “effettuato attività illecita di smaltimento di rifiuti speciali pericolosi” e per aver gestito l’impianto “con modalità difformi dalle prescritte autorizzazioni”. 

“Si tratta di un grande riconoscimento per la battaglia che dal 2014 il Comitato Permanente per la Tutela Ambientale porta avanti, troppe volte osteggiato e schernito da chi parlava di "immotivato allarmismo" e di strumentalizzazione elettorale -scrive il sindaco di Galatone Flavio Filoni-
Proprio quelle persone dovrebbero rendersi conto che davanti alla tutela della salute e dell'ambiente non devono essere mai anteposti interessi politici o personali, perché la salvaguardia della comunità deve andare oltre ogni posizionamento ideologico e ogni divergenza.
Siamo fiduciosi che la giustizia farà il suo corso, e che i gravi danni patiti dal nostro territorio saranno riconosciuti; non servirà forse a sanarli totalmente, ma sicuramente potrà far comprendere a tutti che Galatone non è più alla mercè di chi vuole sfruttarla e inquinarla”.

Altri articoli di "Politica"
Politica
21/05/2019
I candidati sindaco di Lecce rilanciano i propri temi ...
Politica
21/05/2019
In occasione della visita del vicepremier la contestazione ...
Politica
21/05/2019
Sulla vicenda dei pontili galleggianti, il consigliere ...
Politica
19/05/2019
L’aggressione da parte di un gruppetto di ...
Il 26 maggio sarà la “Giornata del sollievo”: un’occasione utilissima per approfondire ...
clicca qui