Non trovano accordo sul candidato e si prendono a cazzotti: rissa nella sede della Lega

lunedì 18 febbraio 2019

L’incredibile episodio, avvenuto in Puglia, ha costretto il segretario regionale della Lega, Andrea Caroppo, a commissariare il circolo cittadino.

Doveva essere una riunione chiamata a decidere il candidato sindaco migliore quella convocata nella sede della Lega ma degenerata in rissa con una vera e propria scazzottata tra fazioni contendenti: è quanto avvenuto a San Severo, nel foggiano, dove Primiano Calvo, già vicesindaco, e Matteo Fontanello, sono venuti alle mani col primo finito in ospedale con un occhio tumefatto.

Alla base, secondo quanto raccontato da La Voce di San Severo, una parte spingeva per la candidatura di parte della Lega locale spingeva per la candidatura di Anna Paola Giuliani, l'altra per Rosa Caposiena. La discussione, però, si è accesa sino allo scontro fisico.

Il segretario regionale della Lega, il salentino Andrea Caroppo, ha deciso l'espulsione dei due litiganti, con la nomina di Marcello De Filippis come commissario cittadino. "Quanto accaduto nel corso di una riunione di partito a San Severo - scrive Caroppo - è intollerabile: nella Lega non c’è spazio né per provocatori né per violenti. Per questo motivo entrambi i protagonisti dell’incredibile episodio sono espulsi e dichiarati non graditi al partito".

Altri articoli di "Politica"
Politica
25/03/2019
Gli operatori del settore chiedono la pubblicazione del ...
Politica
25/03/2019
In corso la contestazione degli attivisti No Tap contro la ...
Politica
25/03/2019
La lettera inviata alla presidenza del Consiglio l'11 marzo ...
Politica
25/03/2019
La fase del dialogo è finita con un nula di fatto: ...
I microtraumi possono scatenare tutta una serie di problemi tra cui la tenosinovite stenosante, un problema che ...
clicca qui