Adunata dei civici per Adriana Poli Bortone ma la senatrice non scioglie la riserva

domenica 17 febbraio 2019

Tanti volti amici della senatrice all’appuntamento all’Hilton di Lecce ma nessuna ufficializzazione di candidature: “Oggi parliamo di progetti”.

Si sono dati appuntamento all’Hilton di Lecce le forze civiche che compongono “Direzione Lecce”, il progetto alternativo del centrodestra che non sarà della partita delle primarie per la scelta del candidato sindaco di coalizione: Movimento Popolare leccese, MoviMenti, Regione Salento, Movimento Sociale Fiamma Tricolore, In Movimento per Lecce, Io Sud, Azzurro Popolare, Lega del Cittadino erano presenti all’evento in programma nel pomeriggio di ieri per garantire supporto ad Adriana Poli Bortone, indicata nelle scorse settimane da Forza Italia come la miglior proposta possibile per Palazzo Carafa, salvo poi tirarsi indietro per accettare la sfida delle primarie.

La senatrice è intervenuta, sottolineando la volontà di non voler parlare di candidature ma di progetti e non sciogliendo la riserva su chi le ha chiesto di guidare il fronte civico. Ha poi accusato chi dentro il centrodestra ha boicottato il Pug realizzato con la sua amministrazione e redatto dall’Università di Napoli, poi affidato a quella di Genova e smantellato: “Come si fa – ha chiarito - a non fare un Pug dopo 12 anni? L’Università di Napoli lo aveva preparato e lo hanno portato a Genova, non si sa perché. Notoriamente l’Università di Genova conosce la storia del meridione e poi fa crollare i ponti a Genova, però a Lecce sa fare benissimo il piano regolatore. Ma facciamolo fare – ha concluso - dai professionisti leccesi”.

Critiche anche alla linea personalistica del centrodestra leccese a discapito del bene della città: “Sono qui per ascoltare e costruire – ha precisato - un progetto per la città”. Presenti all’incontro anche Ugo Lisi, Alfredo Prete, Roberto Fatano e Massimo Fragola di Andare Oltre.

Carmen Tessitore, già vicesindaco nella giunta Perrone e consigliere comunale uscente, che, secondo alcune voci sarebbe intenzionata a sostenere la Poli Bortone, ha inviato una nota stampa per chiarire la propria posizione: “Ho avvertito la necessità di prendermi un momento di riflessione, non certamente dal Movimento ‘Nuovo Umanesimo’ di cui, insieme ad altri amici, tutti fieramente ispirati dal pensiero politico di Giorgio La Pira, sono orgogliosamente fondatrice. La verità è che mi sento sconfortata dall’empasse in cui si trova il centrodestra leccese, per il quale continuo a sperare in un futuro attento allo spirito dei tempi, come una madre che sogna un avvenire radioso, libero e di prospettiva per i propri figli”.

“Mi fermo dunque – precisa - per ripensare a quale sia il Bene per questa città, da sempre città di accoglienza e di prossimità, che merita un futuro basato sui valori per i quali mi sono sempre spesa e per i quali da sempre combatto, ossia il rispetto della dignità umana, la sussidiarietà, la solidarietà, la legalità, la giustizia sociale”.

 

Altri articoli di "Politica"
Politica
21/05/2019
I candidati sindaco di Lecce rilanciano i propri temi ...
Politica
21/05/2019
In occasione della visita del vicepremier la contestazione ...
Politica
21/05/2019
Sulla vicenda dei pontili galleggianti, il consigliere ...
Politica
19/05/2019
L’aggressione da parte di un gruppetto di ...
Il 26 maggio sarà la “Giornata del sollievo”: un’occasione utilissima per approfondire ...
clicca qui