Centrodestra leccese, domani la composizione dei comitati per le primarie

venerdì 15 febbraio 2019

Dopo la riunione odierna, i segretari annunceranno domani la composizione dei comitati. Intanto, domani pomeriggio, appuntamento della rete civica che potrebbe sostenere la Poli Bortone.  

Verranno comunicati domani i componenti del Comitato organizzatore e del comitato di garanzia per le primarie del centrodestra leccese, chiamate ad indicare il nome del candidato sindaco per la prossima campagna elettorale per le amministrative.

A stabilirlo oggi i segretari provinciali di Lega (Elisa Rizzello), Direzione Italia (Antonio Gabellone), Forza Italia (Paride Mazzotta) e Fratelli di Italia (Pierpaolo Signore), riunitisi in mattinata e che, facendo seguito al cronoprogramma sulle primarie, già reso pubblico, domani, sabato 16 febbraio alle ore 11,30, convocheranno una conferenza stampa all’Hotel President in via Salandra, per le comunicazioni in merito.

La consultazione, com’è noto, si terrà il 17 marzo prossimo. Intanto, però, il coordinatore cittadino di Forza Italia, Cristian Sturdà, in una nota, precisa in piena sintonia con il pensiero di Berlusconi, di aver espresso al partito "la mia ferma contrarietà alle primarie, in quanto non sono regolamentate per legge e quindi facilmente inquinabili": "Purtroppo la dirigenza regionale è stata di diverso avviso, per salvaguardare accordi già raggiunti sui tavoli regionali. Personalmente non è cambiato di una virgola il mio pensiero nel ritenere che a Lecce solo con un nome 'condiviso', e non oggetto di prove muscolari, il centrodestra possa trovare la vera unità, assolutamente necessaria per  vincere l'elezioni".
"Resto - aggiunge - altresì fermamente convinto che il nome della senatrice Adriana Poli Bortone sia il migliore che il centrodestra possa esprimere, l'unico lontano da lobby ed interessi particolari, in grado di rappresentare autorevolezza ed al tempo stesso discontinuità rispetto ad un recente passato in cui il centrodestra non ha brillato".

Sturdà evidenzia inoltre che il miglior candidato di Forza Italia sia il segretario provonciale Paride Mazzotta, "giovane e capace, il quale può rappresentare il vero outsider della manifestazione": "È evidente - ribadisce - che se chi ha deciso di far intraprendere a Forza Italia il cammino delle primarie per sostenere anziché un uomo o una donna del nostro partito dovesse dirottare l' appoggio del Partito ad un soggetto esterno allo stesso, se ne assumerà tutte le responsabilità. Noi ci comporteremo di conseguenza, non potendo accettare che la bandiera di Forza Italia sia (s)venduta sull'altare degli interessi personali".

Nel pomeriggio di domani, alle 16, presso l’Hotel Hilton, i movimenti civici di Lecce che si ritengono alternativi all’attuale politica di centrodestra hanno dato vita a “Direzione#Lecce2019”: con ogni probabilità, la sensazione è che i gruppi che compongono questa proposta vogliano presentare Adriana Poli Bortone come propria candidata.

 

Altri articoli di "Politica"
Politica
21/05/2019
I candidati sindaco di Lecce rilanciano i propri temi ...
Politica
21/05/2019
In occasione della visita del vicepremier la contestazione ...
Politica
21/05/2019
Sulla vicenda dei pontili galleggianti, il consigliere ...
Politica
19/05/2019
L’aggressione da parte di un gruppetto di ...
Il 26 maggio sarà la “Giornata del sollievo”: un’occasione utilissima per approfondire ...
clicca qui