Nardò, tutto pronto per la festa patronale di San Gregorio Armeno

giovedì 14 febbraio 2019

Con il prologo di ieri sera in cattedrale a Nardò hanno preso il via le manifestazioni religiose e civili per il patrono.

Con il consueto prologo in cattedrale – che prevede l’inizio del settenario, la recita del rosario e la messa delle ore 18:30 – ha avuto inizio il programma dei riti religiosi in onore di San Gregorio Armeno, il Patrono della Città, cui sono dedicate come da tradizione soprattutto le giornate del 18, 19 e 20 febbraio.
Uno sforzo comune del Comitato feste patronali, della Diocesi di Nardò-Gallipoli  dell’amministrazione Comunale e degli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore di Nardò, oltre ai contributi di tante aziende, associazioni e singoli cittadini, che rinnovano tutti insieme la tradizione con il viaggio collettivo nell’ anima più profonda della Città.
Dopo il prologo di mercoledì 13 febbraio, il 16 febbraio, alle ore 19.30, l’inaugurazione della mostra progetto artistico ideato da Antonio Chiarello a cura di Pugliarmonica dal titolo “Il Vento devoto ”, che si terrà fino al 20 febbraio nel Chiostro dei Carmelitani.
Martedì 19 febbraio, alle ore 9 in cattedrale il convegno dal titolo “Siamo stranieri e Pellegrini”, relatore Don Francesco Soddu,  direttore Caritas nazionale e subito dopo, presso la sala Roma, l’iniziativa sul tema “La cucina armena e la cucina salentina. Due culture unite dalla gastronomia”, a cura degli studenti dell’IISS “Moccia” di Nardò. In serata, alle 18, in cattedrale la messa pontificale e a seguire la tradizionale processione per le vie della città secondo il seguente itinerario: piazza Pio XI, corso Garibaldi, piazza Umberto I, via Regina Elena, via Roma, piazza Diaz, corso Galliano, piazza Mazzini, via Grassi, piazza Osanna (dove è in programma la benedizione della città), piazza della Repubblica, corso Vittorio Emanuele II, piazza Salandra, via Duomo e piazza Pio XI. Accompagnerà la processione il concerto bandistico “Terra d’Arneo” della Città di Nardò. Mercoledì 20 febbraio, giorno di San Gregorio Armeno, sono previste in Cattedrale le messe alle 7:30, 9, 10:30 e 18:30. Durante la mattina il concerto bandistico “Terra d’Arneo” si esibirà per le vie della città. Nel pomeriggio, alle 17 circa, è in programma il momento commemorativo delle vittime del terremoto del 1743, con i cento rintocchi delle campane della torre dell’orologio di piazza Salandra e l’accensione della lampada, realizzata dagli alunni del Liceo artistico di Nardò, che verrà portata in cattedrale e depositata sotto la statua di San Gregorio.
In serata, infine, il classico momento dedicato alla musica e al divertimento con l’atteso concerto di “Neri per caso” in piazza Salandra (inizio alle ore 20) a seguire Bengalata.

 

Altri articoli di "Eventi"
Eventi
15/03/2019
L'evento questo pomeriggioa partire dalle 15.30. La tutela penale nella crisi ...
Eventi
12/03/2019
La rassegna organizzata da CoolClub e curata dal ...
Eventi
07/03/2019
Venerdì 8 e sabato 9 marzo, doppio appuntamento leccese per Sandra Savaglio, ...
Eventi
06/03/2019
Sarà lei l’ospite internazionale del festival ...
Un adulto su 4 non svolge attività fisica: la sedentarietà ci espone a varie patologie e ci fa vivere di ...
clicca qui