A Lecce “La costruzione di comunità solidali tramite la cultura”: ospite la direttrice Unesco Nuria Sanz

mercoledì 13 febbraio 2019
La direttrice Unesco Messico sarà l'ospite d'eccezione della tavola rotonda in programma al Convitto Palmieri sabato 16 febbraio. Organizzano Fondazione Casa della Carità e Cooperativa Tau. 

La cultura come strumento per la costruzione di comunità solidali. Mentre venti xenofobi attraversano l'Europa ed il mondo intero - proprio nel giorno della manifestazione indetta da Arci, associazioni, mondo accademico e società civile per richiamare i valori dell'accoglienza e della solidarietà - arriva a Lecce Nuria Sanz, direttrice Unesco Messico e responsabile Forum Mondiale sulla costruzione di comunità solidali. Sarà lei difatti l'ospite d'eccezione dell'incontro in programma presso il Convitto Palmieri dal titolo “Nuovi mondi. La costruzione di comunità solidali tramite la cultura” .

“È ancora possibile costruire mondi migliori?” è l'interrogativo che si pongono gli staff della Cooperativa TAU e della Fondazione Casa della carità di Lecce che, in stretta collaborazione con il Polo biblio-museale della provincia di Lecce e la Regione Puglia, hanno organizzato il momento di confronto aperto alla città.

Al centro dell'incontro, il tema di estrema attualità del rapporto esistente tra cultura e progettualità solidali, “necessario in una regione come la Puglia” spiegano “in cui si avverte l’esigenza di un dibattito serrato”.

“Non il classico dibattito sui temi della solidarietà e della cultura” aggiungono difatti, “ma un vero e proprio momento formativo e tangibile, che intende avanzare al termine dei lavori nuove prospettive di riflessione e ulteriori progetti, anche in linea con quelli già avviati dalla cooperativa e dalla fondazione negli ultimi anni. Grazie all’esperienza e alle sollecitazioni che arriveranno anzitutto dall’ospite speciale dell’appuntamento, Nuria Sanz, direttore UNESCO Messico e responsabile del Forum Mondiale sulla costruzione di comunità solidali tramite la cultura, i relatori della tavola rotonda, insieme a una serie di ospiti che interverranno nel corso del pomeriggio, discuteranno di accoglienza, visioni e, soprattutto, di prospettive reali”.

Sono previsti interventi di Luigi De Luca, direttore Polo Bibliomuseale di Lecce; Monsignor Michele Seccia, arcivescovo Diocesi di Lecce; Alessandro Valenti, Forum mondiale sulla costruzione di comunità solidali tramite la cultura, regista e sceneggiatore e Simona Abate, coordinatrice servizi Fondazione Casa della carità di Lecce.
Insieme ad altri relatori, i relatori rifletteranno sul rapporto dialettico tra cultura contemporanea e solidarietà.

“Siamo convinti” commentano Alessandro Valenti, Simona Abate, Paola Rizzo e Pablo Enrico Allegro “che oggi sia ancora possibile cambiare  il nostro sguardo e credere che vivere in una società più solidale sia possibile, anzi necessario!”.

Al termine dell'incontro, dopo un rinfresco, si esibirà il gruppo Les Trois Lezards (Roberto Chiga, Emmanuel Ferrari e Giovanni Chirico).

Gli organizzatori
Fondazione Casa della carità

La Fondazione Casa della Carità di Lecce nasce dalla volontà di Monsignor D’Ambrosio di creare un luogo in cui il povero possa sentirsi accolto. Oggi S.E. Mons. Michele Seccia, in collaborazione con il Vicario Generale Don Flavio De Pascali, Presidente di Fondazione, continua in essa ad adoperarsi, con varie strategie sociali, per contrastare la povertà grave.
Situata all’interno del centro storico di Lecce, ma anche “in piena periferia esistenziale”. Le stime dello scorso anno parlano di più di 80 persone al giorno presenti alla mensa ogni giorno. Tra i servizi, assistenza legale, accoglienza notturna indigenti, assistenza sanitaria, attività culturali.

Cooperativa TAU
La cooperativa sociale TAU ha come scopo statutario quello dell’inserimento al lavoro di persone “socialmente svantaggiate”. L’idea si sviluppa nell’ambito dell’attività svolta da
un gruppo di persone, con competenze eterogenee, all’interno della Fondazione Casa della Carità di Lecce. L’occasione di lavorare a stretto contatto con soggetti “in difficoltà” ci ha dato la spinta a creare uno strumento che, almeno nelle intenzioni dei fondatori, possa offrire l’opportunità di un “riscatto” attraverso il lavoro stesso.

Appuntamento sabato 16 febbraio 2019, ore 18, Convitto Palmieri  - piazzetta Carducci - Lecce
Altri articoli di "Cultura"
Cultura
08/03/2019
Sabato 9 marzo a Sternatia incontro con la presidente ...
Cultura
07/03/2019
Incontro di sensibilizzazione sui temi ...
Cultura
07/03/2019
L'associazione LiberAzione di Alessano vince il bando per ...
Cultura
05/03/2019
L’8 marzo il Comune di Corigliano D’Otranto ...
La tomografia computerizzata coronarica ha fatto molti passi in avanti, ma il problema è affidarsi a macchinari ...
clicca qui