Casa Barbablù alle Manifatture Knos di Lecce

mercoledì 6 febbraio 2019

Alle Manifatture Knos anteprima dello spettacolo teatrale nato da un progetto del regista e attore Otto Marco Mercante in scena con Francesca Danese.

Sabato 9 febbraio (ore 21 ingresso 8 euro) alle Manifatture Knos di Lecce appuntamento con Casa Barbablù, spettacolo nato da un progetto del regista e attore Otto Marco Mercante che in questo nuovo lavoro affronta il tema del femminicidio prendendo in prestito l’archetipo di Barbablù, l’uomo che “divora” le donne dopo averle sposate. "Sono rimasto molto colpito da alcuni fatti di cronaca che hanno visto troppe donne uccise, vittime dei loro partner che dicevano di amarle" dice il regista "Mi sono chiesto come sia possibile che un marito, un fidanzato, un amante possa arrivare a tanto. Ho voluto così sondare il rapporto di coppia, dall’amore che prima unisce, all’indifferenza e poi alla tragedia, per mostrare ciò che accade a molte donne, ma anche a qualche uomo, vittime di delitti maturati in famiglia, tra le mura domestiche"

In scena Francesca Danese e lo stesso Otto Marco Mercante per un racconto con una forte componente immaginifica che si alterna, all’interno della storia narrata dalla voce fuori campo di Fabrizio Pugliese, a visioni oniriche più profonde.

"Casa Barbablù parla di dipendenza affettiva, che del femminicidio – ma anche del maschicidio, del matricidio o del patricidio – è la radice nera e brutale, quanto sconosciuta" scrive Paola Teresa Grassi su Krapp’s Last Post.

Manifatture Knos

Via Vecchia Frigole, 36

73100 - Lecce

Info 0832.394873

www.manifattureknos.org

Altri articoli di "Teatro"
Teatro
15/04/2019
Martedì 16 Aprile a Taviano, Teatro Fasano, ore ...
Teatro
14/04/2019
Sul palco i detenuti-autori che partecipano alle ...
Teatro
31/03/2019
L’Opera a misura di bambino in Puglia è sold ...
Teatro
29/03/2019
Continuerà il 31 marzo 2019 (sipario ore 18.30, porta ore 18.00) "TEATRO ...
Fave, piselli, derivati e alcuni medicinali sono tossici per chi è affetto da favismo: il sindaco di Sesto ...
clicca qui