In treno da Roma, allontanata dal centro migranti: partorisce una bimba a Galatina

sabato 2 febbraio 2019

La storia di Faith che è stata presa in carico dall’Arci quando è sbarcata a Lecce: dopo qualche giorno è nata Aliya.

È salita sul treno per Lecce senza avere nessuno ad accompagnarla. In condizioni critiche perché prossima al parto. Faitha, 20 anni è una delle migranti allontanata dal Cara di Castelnuovo di Porto. Arrivata nel Salento giovedì scorso, è stata presa soccorsa dall’Arci di Lecce che ha provveduto al ricovero a Galatina: in 24 ore è nata Aliya.

“Faith ha 20 anni. Ci è stata mandata in fretta e furia dal Cara di Castelnuovo di Porto -il commento dell’Arci-, scesa dal treno subito in ospedale per partorire. Non aveva documentazione sanitaria, nulla. I bravissimi medici di Galatina sono rimasti sbigottiti dal fatto che sia stata messa su un treno in quelle condizioni. È nata Aliya, una meraviglia e questo a noi basta, ma qualcuno dovrà fare i conti con la propria coscienza”.

Altri articoli di "Società"
Società
20/08/2019
La chiesa di Lecce e la filiera sociale del territorio ...
Società
19/08/2019
Si rinnova l’appuntamento tradizionale ad Uggiano il ...
Società
19/08/2019
La Polizia di Stato inizia a svelare il progetto del calendario istituzionale edizione ...
Società
16/08/2019
Questa sera blocco a partire dalle 22. Predisposto il ...
Il bambino con disturbi dello spettro autistico non comunica, non guarda negli occhi: dà tutta una serie di ...
clicca qui