Il capitano saluta: Lepore è un nuovo calciatore del Monza

giovedì 31 gennaio 2019

In poche ore, come tipico negli ultimi giorni del calciomercato, il mondo di Franco Lepore è cambiato.

Da questa mattina, come da comunicato ufficiale apparso sul sito del club brianzolo, l’ex capitano del Lecce è un nuovo giocatore del Monza a titolo definitivo.

Una notizia che ribalta quanto detto dal ds Meluso solo due giorni addietro, quando il dirigente giallorosso affermò che, nonostante diversi club di C avessero tentato l’assalto al 10 salentino, ambo le parti, società e calciatore, avevano deciso di proseguire l’avventura assieme. Allo scadere ecco, a sorpresa, l’irrinunciabile offerta del sodalizio di Berlusconi, impossibile da rifiutare per un 33enne che quest’anno ha disputato appena quattro gare in campionato e che era in più in scadenza di contratto. Di conseguenza la malinconica ma inevitabile decisione è stata presa, con Lepore che raggiunge così Armellino e Chiricò dando ulteriori speranze di promozione ai tifosi biancorossi.

Per Lepore, che solo qualche mese fa alzava al cielo la coppa da vincitore del girone C di Serie C, è l’addio definitivo, almeno da calciatore, ai colori che tanto ha amato ed ama. Il jolly di fascia, leccese doc e cresciuto alla “Case Magno”, periferia nord della città, saluta dopo cinque stagioni di fila costellate da 18 reti in 130 partite e una promozione, che si sommano al gol in 11 gare con annessa promozione in A del 2011 e i tanti anni nel settore giovanile. Un amore che, comunque vada, non finirà mai.

Fonte: Salentosport.net 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
18/02/2019
Nessun alibi per le tante assenze: "In caso di ko non ...
Calcio
17/02/2019
Emozioni infinite al Via del Mare, dove il Lecce riesce a rimontare due ...
Calcio
17/02/2019
Mancosu non è al top della forma e, visto che tra dieci giorni ci sarà ...
Calcio
16/02/2019
L'ufficialità sarà data lunedì, quando il calciatore sloveno ...
Ancora una volta in sala operatoria col direttore di Chirurgia del Vito Fazzi di Lecce, Marcello Spampinato, per ...
clicca qui