Edoardo De Angelis a Maglie: in concerto “la bellezza e la poesia”

mercoledì 23 gennaio 2019

Il cantautore popolare romano si esibirà presso la Corte de’ Miracoli presentando il suo nuovo album e i grandi successi di una lunga carriera.

Edoardo De Angelis presenterà il nuovo album “Nuove Canzoni”, un lavoro in linea con una carriera lunga più di quarant’anni, domenica 27 gennaio presso la Corte de’ Miracoli di Maglie.

Canzoni dove il tempo, il confine, sono uno sguardo sincero e gentile sulla vita e sul nostro tempo, parole e musica capaci sempre di raccontare i nostri giorni agitati, e le nostre anime inquiete: sarà un’esperienza dalla quale lasciarsi contaminare per riprendere confidenza con la bellezza e la poesia.

Dalla tangibile magia de “Il mago e le stelle” al dolce omaggio ad Anna Magnani in “Anna è un nome bellissimo”; dalla resa tenera di “Abbracciami” ad “Alleggiu”, metronomo dell’anima.

E poi “Arriva il tempo”, “Il tempo sconosciuto”, “Una notte romana” per rispondere alla ricerca di senso, o, ancora “Sponde” e la preghiera laica “Padre Nostro” per raccontare il tempo che viviamo. “Il filo rosso che lega i brani -dice De Angelis- è il tempo ed il confine”.

Una strada possibile per il futuro si coglie tra le tracce di queste canzoni, esplicita in “Scegli un nome di un fiore”, per imparare a cercare le cose preziose, nominarle e custodirle nel nostro giardino dell’anima.

Non mancherà l’ascolto delle canzoni che ne hanno segnato la carriera.

Biglietti 10 euro - info e prenotazioni 3913119716

Corte de’Miracoli- via Sante Cezza, 5/7 – Maglie

Biografia

Dall’inizio degli anni settanta, nell’epoca d’oro del Folkstudio e del cantautorato italiano, ha scritto per sé e per altri, prodotto astri nascenti che si sarebbero poi affermati (Francesco De Gregori) e altri nel pieno della maturità artistica (l’indimenticabile Sergio Endrigo), credendo fortemente nella diffusione dello scrivere e interpretare la canzone come strumento principe della narrazione. Di questo suo amore per la canzone come forma d’arte, De Angelis ha disseminato il suo più che quarantennale cammino, iniziato avvicinando i propri testi alle musiche di Lucio Dalla (“Sulla rotta di Cristoforo Colombo”), e regalando la storia de “La casa di Hilde” alla sensibilità di Francesco De Gregori, fino all’incisione di “Lella”, simile a una scena in bianco e nero di pasoliniana memoria. La canzone diventa patrimonio della canzone popolare romana e colloca De Angelis, nella storia della canzone d’autore italiana, accanto a De Andrè, Endrigo, Bindi, Tenco, Fossati, De Gregori.

 

Altri articoli di "Musica"
Musica
19/04/2019
Sabato 20 aprile doppio appuntamento alle Manifatture Knos: ...
Musica
17/04/2019
Goivedì 25 aprile nel Teatro Astragali, a Lecce. ...
Musica
15/04/2019
Venerdì 19 aprile, ore 20:30, al Castello Volante ...
Musica
14/04/2019
Ultimo appuntamento della prima stagione concertistica di Sfere Sonore firmata Ludovica ...
Le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità confermano quello che già sapevamo, ma ...
clicca qui