Le pulsazioni artistiche e culturali di "Open"

lunedì 24 ottobre 2011
Inaugura a Lecce “Open - Fucina delle arti condivise”, nuovo centro propulsore delle dinamiche artistiche e culturali del territorio
 
 
Nasce a Lecce, presso il D.B.D’Essai Cine Teatro in via dei Salesiani n. 4, “Open - Fucina delle arti condivise”, progetto che reca in sè la sinergia di tre importanti realtà del territorio salentino: La Fabbrica dei Gesti, la Cooperativa Improvvisart e il DB D’Essai Cine Teatro.
Un luogo vivo e dinamico quello di Open, che si appresta a divenire un nuovo punto di incontro per gli artisti e non solo. A parlarcene è la danzatrice e coreografa Stefania Mariano, presidente dell’Associazione La Fabbrica dei Gesti di San Cesario.
Come nasce l'interazione tra La Fabbrica dei Gesti, ImprovvisArt e DB d’Essai CineTeatro?
Nasce dal proposito comune di creare un nuovo spazio di riferimento sul territorio, una fucina dove le arti si possano fondere, dove lo studio, la ricerca e la sperimentazione dei diversi linguaggi artistici abbiano modo di incontrarsi e di contaminarsi. Le tre realtà si sono conosciute e hanno avuto modo di collaborare in questi ultimi anni e tale momento di scambio ha dato luogo all’idea che fare gruppo potesse portare a un risultato comune di ampio respiro, mettendo in campo ognuno la propria esperienza pluriennale di organizzazione, produzione e ideazione nei diversi generi artistici di competenza. Tali realtà, infatti, sono attive da diversi anni sul territorio nel campo della danza, del teatro, della musica, del cinema e delle arti visive. “Open” diventa quindi il risultato di un’azione corale dedita alla commistione fra le arti, che desidera dare origine a nuove direzioni, a nuovi percorsi, condividendoli con chi desidera trovare il giusto nutrimento per la propria formazione.
Quali sono gli obiettivi che La Fabbrica dei Gesti intende perseguire con “Open”?
L’obiettivo è la creazione di uno spazio alternativo capace di offrire nuove opportunità di scambio, di crescita, di studio e di occupazione. Un nuovo humus dove poter innestare la propria creatività, uno spazio per incontrare, condividere e connettersi. Una chance per coloro che desiderano entrare in contatto con artisti e figure professionali affermate, che operano sia sul nostro territorio sia nel panorama internazionale. La Fabbrica dei Gesti in tal modo intende estendere il proprio raggio d’azione facendo sede per la prima volta a Lecce, dando la possibilità a tutti di seguire le iniziative promosse. Collaborando con altre realtà con le quali condivide la sensibilità e l’apertura, intende proiettare su chi vorrà partecipare ai diversi corsi e alle diverse attività, un approccio innovativo all’arte, intesa come momento di arricchimento e di ricerca personale, come nutrimento essenziale nell’ottica della relazione con l’altro. Messaggio che ha sempre perseguito nei progetti di cui si è resa protagonista negli ultimi anni (Open Call, Takku ligey, InFabbrica, ecc.). Da qui la relazione con ImprovvisArt, una realtà affermata e un gruppo di lavoro solido e affiatato, e con il Cine Teatro DB d’Essai, dal 2010 una delle venti sale del “Circuito d’Autore” promosso da Apulia Film Commission, che da quest’anno con il progetto “Open” si aprirà anche alla produzione artistica, alla programmazione di eventi, rassegne e spettacoli di compagnie italiane e straniere, mostre, prove aperte e residenze artistiche multidisciplinari.

Claudia Mangione

(fonte: Belpaese)

Altri articoli di "Spettacoli"
Spettacoli
21/08/2019
L'autore romano presenta il suo nuovo spettacolo in Piazza Libertini. Enrico Brignano ...
Spettacoli
20/08/2019
Serata Romantica ai Teatini di Lecce.  Appuntamento ...
Spettacoli
19/08/2019
È stato presentato questa mattina lo spettacolo ...
Spettacoli
17/08/2019
L’ex voce dei Pooh torna in concerto nel Salento, dopo la tappa di Scorrano, ...
Oggi abbiamo incontrato il professor Michele Vetrugno per affrontare il tema del distacco della retina. Alcune malattie ...
clicca qui