"Treno della memoria", anche Minerva in viaggio coi giovani pugliesi

martedì 22 gennaio 2019

Il presidente della Provincia di Lecce parteciperà al progetto, accompagnando i giovani pugliesi a Cracovia, Auschwitz e Birkenau.

La Provincia di Lecce è quest’anno parte attiva del progetto “Treno della memoria” promosso in Puglia dall’associazione culturale Terra del Fuoco Mediterranea, con il patrocinio dell’Ente provinciale.

Il presidente Stefano Minerva partirà oggi alla volta di Cracovia, per unirsi ai giovani provenienti dalla Puglia e visitare insieme a loro i Campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. All’interno del Campo di Birkenau, in particolare, si terrà la consueta commemorazione compiuta dai partecipanti al viaggio.

Il rientro in Italia sarà preceduto da una grande assemblea a Cracovia, nella quale l’esperienza vissuta sarà rielaborata collettivamente e la comunità viaggiante si preparerà al rientro.

Il Treno della Memoria è innanzitutto un percorso educativo e culturale, un’esperienza collettiva unica, un circuito di cittadinanza attiva in cui i giovani partecipanti negli anni diventano prima animatori e poi, alle volte, organizzatori, in una catena di trasmissione dell’impegno. Il Treno della Memoria è una comunità viaggiante composta dai partecipanti e da una rete di organizzatori ed educatori “alla pari” qualificati e opportunamente formati negli anni.

In quindici anni il progetto Treno della Memoria ha coinvolto 20 Regioni, 762 educatori e 40000 partecipanti e si è ampliato nel tempo: dall’edizione 2015, in occasione del 70° anniversario della Liberazione del Campo di Auschwitz, si sono aggiunte alcune “micro-tappe” della durata di due giorni che, grazie alla mobilità offerta dall’autobus, precedono l’arrivo a Cracovia, offrendo così ai partecipanti una esperienza educativamente e storicamente più completa.

Quindi, non solamente la pagina più scura della storia moderna, Auschwitz, ma uno spaccato significativo del secolo scorso attraverso viaggi in luoghi diversi in Europa (Praga, Terezin, Lidice, Budapest), luoghi che rappresentano le sue ferite, i suoi totalitarismi e le sue attuali contraddizioni. Uno straordinario viaggio lungo i sentieri della Memoria europea. Il XX secolo, quello breve e delle ideologie, come monito per questo secolo.

L’associazione Terra del Fuoco Mediterranea, promossa da un movimento di giovani, opera in Puglia dal 2005 e punta a sostenere un processo di integrazione Europea fondato sulla dignità e sui diritti delle persone, sulla crescita di una cittadinanza attiva e sull’inclusione sociale. Per proporre una nuova idea di cittadinanza, TdF Mediterranea ha scelto di partire dal recupero della memoria e della testimonianza storica, come mezzo per stimolare i giovani all’impegno e alla consapevolezza.

Per questo, dal 2005 è promotrice, in Puglia, del progetto Treno della Memoria e di una serie di iniziative, aventi una dimensione locale, tese a coniugare i temi della memoria e dell’impegno, nella consapevolezza che solo un’attenta conoscenza del passato possa permettere alle giovani generazioni di costruire un futuro che sia orientato dalla bussola dei rispetto dei diritti umani.

L’intero percorso di formazione è validato dal Comitato scientifico dell’Associazione Treno della Memoria, composto da docenti universitari, ricercatori e formatori provenienti da tutta Italia. Esso viene supportato da materiale educativo, didattico e bibliografico consegnato nel corso di ciascun incontro preparatorio, nonché da un apposito volume di supporto e analisi storica.

Altri articoli di "Politica"
Politica
24/08/2019
Confronto costruttivo ieri tra Coordinamento Istituzionale ...
Politica
23/08/2019
L'ex ministro del Governo Letta sarebbe apprezzato dallo ...
Politica
23/08/2019
Il Coordinatore provinciale di Forza Italia Paride Mazzotta ...
Politica
22/08/2019
La soddisfazione da parte della segreteria generale della ...
Oggi abbiamo incontrato il professor Michele Vetrugno per affrontare il tema del distacco della retina. Alcune malattie ...
clicca qui