Cattivi odori, Aqp respinge le accuse: “Il depuratore di San Sidero non è la causa”

giovedì 17 gennaio 2019

Replica dell’ente pugliese alle critiche dell’amministrazione che, nei giorni scorsi, ha indetto anche una petizione.

L’Acquedotto pugliese respinto le accuse sull’origine dei miasmi che da decenni colpiscono l’abitato magliese: “L’impianto di depurazione San Sidero -spiega in una nota l’ente-, a servizio di Maglie, funziona regolarmente. I cattivi odori non sono riconducibili al depuratore. L’impianto, infatti, è dotato di due sistemi di deodorizzazione a servizio dei comparti a maggiore impatto odorigeno. Sistemi che garantiscono un’adeguata modalità di captazione e di trattamento delle emissioni odorigene. I depuratori sono presidi sanitari a tutela del territorio e della qualità di vita complessiva dell’area servita, con l’esclusivo compito di restituire al loro ciclo naturale e con modalità compatibili e rispettose dell’ambiente, le acque provenienti dalle abitazioni dei cittadini allacciate regolarmente alla pubblica fogna”.

Il sindaco Ernesto Toma e l’assessore all’ambiente Dario Vincenti avevano annunciato invece l’indizione di una petizione, per sollecitare l’Acquedotto pugliese a effettuare interventi urgenti in modo da assicurare il corretto funzionamento dell’impianto di depurazione di San Sidero e spingere Arpa Puglia ad accertare la qualità dell’aria. 
Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
24/04/2019
In prefettura il tavolo permanente per il contratto di ...
Ambiente
24/04/2019
Circa trenta i volontari pronti ad intervenire per la ...
Ambiente
21/04/2019
Vicina la chiusura del piano di caratterizzazione. Mediterranea ha 30 giorni per ...
Ambiente
18/04/2019
Sporcaccioni in azione in una strada di periferia a ...
Le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità confermano quello che già sapevamo, ma ...
clicca qui