Più freddo in Salento che in Norvegia: in arrivo brusco calo termico

domenica 13 gennaio 2019

La configurazione barica, ormai bloccata da settimane sullo scacchiere europeo, vede la presenza di un possente anticiclone, Angela, tra Europa occidentale e vicino Oceano Atlantico, mentre ad est, si susseguono profonde circolazioni cicloniche a carattere freddo.

Ecco che, quindi, che a questa "dicotomia barica", alta pressione ad ovest - basse pressioni ad est/sud-est, corrisponde anche una sorta di "dicotomia termica", con temperature generalmente fredde/gelide ad est, molto più miti ad ovest/nord-ovest.

Pensate che attualmente, con temperature nell'entroterra tra 4° e 5°, è più freddo da noi che nel nord della Scozia o, addirittura, rispetto agli estremi settori meridionali della Norvegia, raggiunti dall'aria più calda pompata in senso orario dall'anticiclone Angela.

La parziale ingerenza di più miti correnti occidentali farà aumentare lievemente le temperature tra oggi e la mattinata di domani, a cui seguirà tuttavia un nuovo brusco calo termico con vento da Nord in rinforzo. 

Supermeteo

Altri articoli di "Meteo"
Meteo
23/02/2019
Aria fredda e raffiche di vento superiori ai 100 km/h accompagneranno la giornata di ...
Meteo
22/02/2019
Tempo in peggioramento nella seconda parte della giornata odierna con fenomeni localmente ...
Meteo
21/02/2019
Continua l'assoluto dominio di una vasta cupola altropressoria che assicurerà ...
Meteo
20/02/2019
I principali modelli di calcolo confermano il ritorno di ...
Con Alessandro D’Amelio, responsabile UO Nefrologia e Dialisi – PO «Sacro Cuore di Gesù» ...
clicca qui