Crollano le temperature: temporali in arrivo, rischio grandinate

mercoledì 9 gennaio 2019

Dopo la breve pausa di queste ore, il tempo è destinato nuovamente a mutare sul Salento a causa dell’ennesimo peggioramento a carattere freddo.

L’artefice delle condizioni meteorologiche salentine è sempre lei, Angela, una possente figura anticiclonica di matrice azzorriana dislocata lungo i meridiani tra Europa occidentale e vicino Oceano Atlantico. Sarà, infatti, l’ennesima elevazione verso nord dell’anticiclone Angela a pilotare verso sud, in direzione del Bacino del Mediterraneo, aria molto fredda di estrazione artico-marittima.

Ad est, invece, troviamo una profonda circolazione ciclonica, Benjamin, centrata con un minimo di 996 hPa sul Mar Baltico, tra Svezia meridionale e Polonia settentrionale.

L’aria fredda artica, nella sua corsa verso sud, sta determinando un rapido calo della pressione sui mari italiani e su tutta l’Europa orientale, dove, nelle prossime ore, è previsto lo spostamento della circolazione ciclonica Benjamin.

Il passaggio dell’aria fredda determina un rapido aumento della pressione e, quindi, un generale miglioramento delle condizioni del tempo sugli estremi settori settentrionali europei.

Situazione diametralmente opposta, invece, sul Bacino del Mediterraneo e parte dell’Europa centro-orientale dove, proprio l’arrivo dell’aria fredda, sta determinando una rapida diminuzione della pressione atmosferica e, dunque, un peggioramento delle condizioni meteorologiche.

A differenze delle precedenti irruzioni artiche, questa volta l’aria fredda fluirà in parte anche verso i settori occidentali europei, entrando quindi anche dalla Porta di Carcassonne. La conseguenza è la formazione di un minimo depressionario sui mari occidentali italiani e l’attivazione di venti meridionali sul Salento.

Il transito del fronte occluso della circolazione ciclonica apporterà fenomenologia localmente intensa. 

Nella giornata di domani cielo molto nuvoloso con rovesci di pioggia sparsi con la comparsa di qualche chicco di ghiaccio soprattutto sui settori settentrionali. Tende a migliorare tra il pomeriggio e la sera con aperture del cielo via via sempre più convinte. Nella notte su venerdì comparsa di gragnola e fiocchi su zone murgiane e settori settentrionali adriatici. Temperature in nuovo calo (max tra 5 e 10°, min tra -3 e 5°). Maestrale in rinforzo. Mari mossi.

Supermeteo

Altri articoli di "Meteo"
Meteo
19/06/2019
Il caldo comincia a diventare afoso, non solo lungo le coste ma anche nell'entroterra a ...
Meteo
18/06/2019
 Nonostante il calo rispetto alla giornata di sabato, le temperature massime ...
Meteo
17/06/2019
 Caldo in attenuazione sul Sud Italia, soprattutto tra ...
Meteo
16/06/2019
A partire da oggi le temperature cominceranno a calare, portandosi su valori più ...
Rimuovere le corde vocali intaccate dal tumore e utilizzare una protesi costosissima, tecnologicamente ...
clicca qui