Manovra in consiglio, centrodestra si astiene. Dimissioni nel pomeriggio

lunedì 7 gennaio 2019

La manovra passa con gli 11 voti della maggioranza. Astenuti anche i consiglieri di Prima Lecce: si va verso le dimissioni e lo scioglimento del consiglio.

Dopo una lunga discussione in aula l'esito del voto sulla manovra di riequilibrio finanziario rispetta le previsioni della vigilia: l'opposizione compatta si astiene (con le due assenze dei consiglieri Tessitore e Valente) e la delibera passa con i voti della maggioranza. Ma il futuro dell'amministrazione Salvemini è ormai segnato: nel pomeriggio o al massimo a sera i consiglieri di centrodestra- a meno di qualche defezione dell'ultima ora- si ritroveranno dal notaio Tavassi – per formalizzare le dimissioni che porteranno allo scioglimento del consiglio. In contemporanea il sindaco Carlo Salvemini potrebbe decidere di dimettersi, visto che ha convocato per le 16 una conferenza stampa; cambiando l'ordine degli addendi, il risultato non cambierà: elezioni a maggio.

Nel corso della seduta di questa mattina si è riproposto lo scontro netto tra il centrodestra - cui si sono allineati anche i tre consiglieri di Prima Lecce che hanno motivato l'addio al “patto per la città” parlando di “compressione sulla città dettata da posizioni ideologiche”- e i consiglieri di centrosinistra che hanno difeso a più riprese le motivazioni della manovra.

“Una strada obbligata per il bene della città che non comporta alcun consenso elettorale" – ha ribadito il sindaco dopo i numerosi interventi dell'opposizione tra cui quello dell'ex sindaco Paolo Perrone che è tornato a criticare le valutazioni economiche che sono alla base della certificazione del disavanzo e dunque della manovra di riequilibrio pluriennale. 

Altri articoli di "Politica"
Politica
20/02/2019
Alcuni senatori grillini presentano un’interrogazione ...
Politica
20/02/2019
L'ex assessore accetta l'investitura arrivata da Forza ...
Politica
20/02/2019
Il candidato sindaco: “Il commercio è ...
Politica
19/02/2019
L'addio amaro dopo la consultazione di ieri ...
"Lo Studio Nazionale Fertilità" conferma l’allarme: gli italiani sono sempre meno fecondi e poco ...
clicca qui