Unplugged show di Nandu Popu al mercatino di Natale

domenica 23 dicembre 2018

Appuntamento stasera alla Nuova Ferramenta di Lecce.

Nuova domenica nel segno dell'Arte, dell'Artigianato, dell'Agricoltura e della buona musica con la seconda edizione del "Mercatino di Natale" al circolo Arci La Nuova Ferramenta di Lecce. Appuntamento stasera, a partire dalle 17.00, con oltre 30 espositori della provincia pronti a deliziare il pubblico con i loro prodotti e le loro specialità del territorio. E come gran finale, l'unplugged show di Nandu Popu, storica voce dei Sud Sound System.

Il "Mercatino di Natale" nasce come occasione promuovere artigiani, artisti e agricoltori locali in uno spazio aperto alla multiculturalità e all'incontro. Gioielli, pietre semipreziose, prodotti biologici, vinili, sartoria, libri, ceramiche, borse, saponi e non mancheranno i prodotti realizzati dai beneficiari dei progetti di accoglienza gestiti da Arci Lecce nell'ambito del progetto "Made in World", tra i quali cesti, panari e manufatti in ceramica.

La serata si concluderà, alle 20.30, con lo spettacolo di Fernando Blasi, in arte Nandu Popu, che porta in scena "Salento Fuoco e Fumo", monologo per bicicletta e armonica tratto dall'omonimo romanzo pubblicato. Un unplugged show che mette insieme i brani di Nandu Popu con le musiche dei Kumpaloca.

Lo spettacolo offre l’opportunità di conoscere meglio il Salento che negli ultimi anni è diventato meta ambita del turismo internazionale: luoghi stupendi che rischiano di essere irrimediabilmente rovinati dalle ecomafie, dall’incuria di molti amministratori e da modelli produttivi ormai vetusti e abominevoli.

Ingresso gratuito con tessera Arci

Altri articoli di "Musica"
Musica
18/03/2019
Tappa l'11 agosto del "Personale Tour".   Il "Personale ...
Musica
14/03/2019
Appuntamento per l’unica tappa al Sud Italia al Locus Festival di ...
Musica
12/03/2019
Al termine dell’ultimo concerto, il frontman dei ...
Musica
10/03/2019
Il cantautore e musicista racconta uno dei maestri della canzone ...
La tomografia computerizzata coronarica ha fatto molti passi in avanti, ma il problema è affidarsi a macchinari ...
clicca qui