Antibiotici: l’abuso crea ceppi di batteri resistenti al trattamento

martedì 11 dicembre 2018

L’Organizzazione Mondiale della Sanità avvisa: l’abuso di antibiotici ha prodotto ceppi di batteri resistenti al trattamento che hanno trasformato banali infezioni in malattie difficili da sconfiggere.

I medicinali devono essere prescritti con cautela, dopo un attento studio dell’organismo del paziente. Mentre avanza sempre di più la medicina personalizzata, le autoprescrizioni continuano a fare danni. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’abuso di antibiotici ha prodotto ceppi di batteri resistenti al trattamento che hanno trasformato banali infezioni in malattie difficili da sconfiggere. I batteri farmacoresistenti sono facilmente trasmissibili e danno vita a malattie più difficili da curare e naturalmente più costose per il sistema sanitario nazionale. Un altro problema è rappresentato dalle prescrizioni troppo leggere da parte di alcuni medici di base: qualche volte determinate da alcuni sintomi raccontati al telefono, senza alcun approfondimento. Alcuni hanno troppi pazienti a cui pensare. I danni di un abuso, però, sono piuttosto gravi. 

Il raffreddore 
Nella stagione invernale è normale raffreddarsi, soprattutto se si frequentano posti molto affollati. Bisogna sapere che il raffreddore non essendo causato da batteri deve fare il suo corso senza che l’organismo venga bombardato con gli antibiotici. Spesso anche mal di gola e influenza non necessitano dell’antibiotico per essere stroncati. Ogni farmaco, in realtà, possiede molecole specifiche per determinati problemi: utilizzarle con leggerezza rischia di creare uno squilibrio pericoloso nel nostro organismo. Per l’Agenzia Italiana del Farmaco, nel nostro Paese si fa un uso eccessivo di antibiotici: il doppio rispetto alla Germania e all’Inghilterra. Non è un caso, dunque, che si sviluppino più facilmente malattie farmacoresistenti. I batteri sono organismi unicellulari dotati di struttura semplice: alcuni sono molto utili all’organismo. Quando abbiamo parlato del microbiota abbiamo spiegato che nel nostro organismo convivono tutta una serie di batteri. Quando si assumono antibiotici si alterano tutta una serie di fattori e allora è necessario abbinare il probiotico giusto. Il consiglio è sempre quello di buttare ogni antibiotico avanzato una volta completato il ciclo di trattamento prescritto. Nella maggior parte dei casi, gli antibiotici sono farmaci ad alta specificità, l’assunzione di un antibiotico non specifico non sconfiggerà l’infezione. 

Alterazioni della flora batterica 
Il corpo umano vive in simbiosi con i microorganismi, che lo proteggono dagli attacchi esterni. Gli antibiotici alterano questo equilibrio perché distraggono anche i “batteri positivi” che si trovano nel tratto gastrointestinale, nell’apparato respiratorio, negli organi genitali, sulla cute e nel cavo orale. Ecco perché gli effetti indesiderati come nausea, diarrea e vomito non sono rari quando si utilizzano gli antibiotici senza protettori dello stomaco e fermenti lattici adeguati al proprio organismo. L'alterazione della flora batterica nel corpo può anche favorire la proliferazione incontrollata di microorganismi non sensibili all'antibiotico somministrato, come batteri resistenti e funghi. Alcuni batteri causano danni quando proliferano e migrano in aree del corpo dove non vivono di solito. 

Bronchite farmaco resistente
L’autoterapia può fare danni molto seri: può far esplodere la bronchite farmaco-resistente. In questi casi saranno necessari cocktail di antibiotici molto invasivi per l’organismo. Alla luce di quanto finora detto, appare chiaro che l'uso di farmaci antibiotici per il trattamento della bronchite si rende necessario solo quando l'infiammazione dei bronchi è causata da un'infezione (o da una sovrainfezione) batterica. Qualsiasi tipo di farmaco tende ad alterare l’equilibrio del nostro organismo: la prudenza è importante quando abbiamo a che fare con la salute. Rinunciamo all’idea dell’automedicazione e cerchiamo di farci visitare fisicamente prima di entrare in una farmacia ad acquistare farmaci. 

Gaetano Gorgoni

 

Altri articoli di "Salute Sette"
Salute Sette
26/03/2019
Meteorismo, flatulenza, gonfiore, dolori e diarrea sono alcuni problemi che può ...
Salute Sette
25/03/2019
I microtraumi possono scatenare tutta una serie di problemi ...
Salute Sette
23/03/2019
Oggi parliamo  tecnica di plastica dell’ernia ...
Salute Sette
22/03/2019
È un batterio di forma sferica che può provocare tutta una serie di ...
Meteorismo, flatulenza, gonfiore, dolori e diarrea sono alcuni problemi che può scatenare l’intolleranza ...
clicca qui