Lecce timido contro il Perugia, arriva il primo 0-0 della stagione

sabato 8 dicembre 2018
Equilibrio e sofferenza per i giallorossi che riescono a difendere il risultato. 

Arriva il primo 0-0 stagionale per il Lecce, bloccato tra le mura amiche da un Perugia forte e molto ben messo in campo, capace di resistere alle timide avanzate dei locali e creando molto di più in avanti. Un punto che può dunque considerarsi guadagnato per i giallorossi, che quantomeno hanno mantenuto inviolata la porta di Vigorito per il terzo turno di fila. I ragazzi di Liverani mantengono così il secondo posto ma vengono agguantati dal Pescara, a -3 dal Palermo.

IL Lecce parte col solito 4-3-1-2 ma con diverse novità rispetto a Carpi, rappresentate dagli inserimenti dall’inizio di Fiamozzi, Tabanelli e Palombi. Stesso schema di gioco per il Perugia, con Verre alle spalle della coppia Vido-Melchiorri. Gli ospiti provano a essere propositivi nei minuti iniziali del match, riuscendo anche ad operare due conclusioni da limite, con Dragomir al terzo e con Verre al settimo, lente e fuori misura. Al 10′ bella incursione di Scavone, il cui potente mancino è contrastato in corner da Gyomber. Dal corner Petriccione per la testa di Lucioni: Gabriel blocca senza problemi. A metà tempo i giallorossi hanno preso da tempo in mano il pallino del gioco, mancando in zona gol anche per bravura della difesa di Nesta. Nel miglior momento del Lecce un grave errore di Meccariello al minuto ventiquattro spiana un’autostrada a Melchiorri, che a tu per tu con Vigorito calcia malamente a lato, graziando i giallorossi. Lo spavento occorso fa arretrare i ragazzi di Liverani, che nei dieci minuti successivi lasciano l’iniziativa agli avversari. I padroni di casa si riaffacciano in avanti al trentasettesimo con Falco, che lascia sul posto Ngawa prima di vedere il suo mancino, smorzato da El Yamiq, finire tra le braccia di Gabriel. Al 43′ timido tentativo dai venti metri di Melchiorri: Vigorito blocca senza problemi. Si conclude dopo un minuto di recupero un primo tempo avaro di emozioni.

Nella ripresa la prima vera grande emozione del match la crea il Lecce con Mancosu, che al cinquantaquattresimo prende in pieno il palo con Mancosu, abile a deviare di prima l’angolo di Petriccione. Sembrerebbe comunque decisiva la risposta con le dita da parte di Gabriel. Sul capovolgimento di fronte Kingsley lascia sul posto Fiamozzi e serve a Bordin una buona occasione per colpire: destro di prima intenzione e palla sul fondo. Al 67′ Vigorito chiamato alla prima parata del match su colpo di testa di Melchiorri, che per poco non ha trasformato in rete il cross al bacio di Verre. Ancor più vicino al vantaggio Gyomber un minuto dopo: il suo colpo di testa da calcio d’angolo è respinto sulla linea di porta da Venuti. Ora è il Perugia a dominare, e a cavallo del settantesimo Vigorito deve superarsi prima sul diagonale defilato di Han e poi sull’incursione di Melchiorri. Occasionissima Lecce all’ottantunesimo: corner battuto ancora una volta basso, deviazione di Lucioni e palla che stazione per lunghissimi attimi a pochi metri dalla linea di porta, senza che nessuno tra i calciatori salentini sia riuscito a trovare il tocco vincente. All’86’ tentativo dalla distanza del neo entrato Armellino parato a terra da Gabriel. Nei minuti finali è nulla di fatto e il match si chiude a reti bianche.

Nel prossimo turno il Lecce andrà a giocare a Brescia, nella sfida programmata per domenica 16 alle ore 21.

Fonte: SalentoSport.net

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
17/01/2019
Per il difensore del Lecce accordo raggiunto: nelle prossime ore tornerà a ...
Calcio
17/01/2019
I giallorossi continuano a preparare la gara con qualche problemino, tra calciatori in ...
Calcio
15/01/2019
Liverani ha tutti a disposizione fatta eccezione dell'ex ...
Calcio
15/01/2019
Con una breve nota, la società comunica la cessione a titolo definitivo. ...
In ogni fase della crescita di un bambino il gioco è fondamentale: il contatto con mamma e papà, le ...
clicca qui