"Hommelet for Hamlet", dopo due anni torna "a casa" uno degli angeli di Carmelo Bene

venerdì 7 dicembre 2018
La scultura è stata restaurata dalla ditta di Emilio Colaci dopo anni di incuria e ora è nel museo del monastero delle Benedettine.  

Torna a casa uno degli “angeli di Carmelo Bene”. A due anni esatti dal restauro, effettuato dalla ditta “Colaci Emilio” di Alessano, uno degli angeli della scenografia dell'opera "Hommelette for Hamlet" di Carmelo Bene ha ritrovato il suo posto all'interno del monastero delle suore Benedettine di Lecce.

Gli angeli furono concepiti dal maestro Gino Marotta per lo spettacolo del celebre drammaturgo salentino andato in scena nel 1987.

Dopo anni di incuria in balia delle intemperie, negli spazi esterni del museo Sigismondo Castromediano di Lecce, nel 2015, la famiglia Bene né rivendicò la proprietà trasferendo gli angeli presso il monastero delle Benedettine di Lecce.

Nel 2016 poi, con l’interessamento della Soprintendenza, la ditta di Emilio Colaci restaurò l’opera ricorrendo a tecniche innovative e sperimentali, grazie al lavoro della dottoressa Elisabetta Palmiero, direttrice del dipartimento restauri dell’azienda.

Nella mattinata di ieri, uno degli angeli è stato trasportato dalla sede della Soprintendenza all'interno del museo del monastero delle Benedettine di Lecce dove è stato “riaccolto” con grande entusiasmo dopo due anni di assenza.

La speranza è che presto possa essere raggiunto dal fratello gemello il cui destino non è ancora stato deciso.

 

Altri articoli di "Arte e archeologia"
Arte e archeologi..
16/03/2019
L'esposizione multimediale sarà visitabile nell'ex ...
Arte e archeologi..
14/03/2019
"La Penisola del Tesoro" giunge alla sua ...
Arte e archeologi..
27/02/2019
La "4ward360" utilizzerebbe le nuove tecnologie ...
Arte e archeologi..
21/02/2019
Nella stessa occasione ci sarà la restituzione del ...
Un adulto su 4 non svolge attività fisica: la sedentarietà ci espone a varie patologie e ci fa vivere di ...
clicca qui