I piatti natalizi diventano street food: parte il tour "Mangia e paga quanto vuoi"

venerdì 7 dicembre 2018

Inaugura stasera ad Alliste il tour "Piovono Pittule!": un tour nelle piazze salentine per inaugurare la nuova ed originale formula “Mangia, apprezza e paga quanto vuoi!”.

"Piovono pittule" nel Salento: "Salento Street Food", che da oltre quattro anni promuove “su ruote” la qualità del buon cibo di tradizione del territorio salentino in Italia e in Europa, quest’anno porta nelle piazze salentine la tradizione con una formula tanto originale quanto intrigante

Anche il metodo di somministrazione è originale. Tutti i degustatori della prelibata pietanza, oltre a scegliere il condimento con cui guarnire il proprio cartoccio, sceglieranno anche quanto pagarle con la formula “Mangia, apprezza e paga quanto vuoi!”.

Il tour avrà inizio domani, 8 dicembre, giorno della Madonna Immacolata, in piazza San Quintino ad Alliste e proseguirà in diverse piazze dei comuni salentini che, attenti e sensibili alla tradizione, hanno sposato il progetto come, ad esempio, il Comune di Gallipoli che ha inserito “Piovono Pittule” nel calendario ufficiale degli eventi del Natale 2018.

Dopo la tappa dell''8 dicembre ad Alliste, "pioveranno" pittule ad Acquarica del Capo il 9 dicembre, a Taviano in concomitanza con la festa di Santa Lucia (13 dicembre); il 14 toccherà ad Alezio in Piazza Vittorio Emanuele; il 15 dicembre la Quatara di Salento Street Food si sposta in centro a Lecce in Piazza Mazzini con Slow Food Lecce e il 16 a Manduria, ospiti del Vinilia Wine Resort. Il 23 dicembre Piovono Pittule sarà invece a Gallipoli con il Patrocinio del Comune e in collaborazione con Caroli Hotels.

Un progetto tanto semplice e genuino quanto innovativo ed insolito sotto diversi punti di vista: per cominciare le pittule verranno proposte in inediti matrimoni gastronomici con specialità ed eccellenze del territorio: assolutamente da provare, ad esempio, quelle con il Capocollo di Martina Franca del Salumificio Santoro e gocce di Vincotto Primitivo dell'omonima Comunità del cibo di Terra Madre; ma nessuna paura per i più puristi perché non mancheranno nemmeno le più classiche pittule bianche, alla pizzaiola e al Vincotto come tradizione vuole.

L'altra stuzzicante iniziativa, come già accennato, è la decisione di non avere un "listino prezzi": vigerà la formula del mangia, apprezza e decidi tu che valore dare! Riscuoterà curiosità da leccarsi i baffi. 

Altri articoli di "Enogastronomia"
Enogastronomia
23/06/2019
La classifica è stata realizzata da Nick Difino, “foodj” come ama ...
Enogastronomia
18/06/2019
Altro riconoscimento internazionale per il Salento e le sue ...
Enogastronomia
06/06/2019
Cantine Due Palme di Cellino San Marco festeggia nel suo ...
Enogastronomia
06/06/2019
Dopo Bari e Brindisi, le cene contadine di Vazapp arrivano in provincia di Lecce. Il ...
La Facoltà di Medicina a Lecce è un sogno che la comunità medica e accademica locale insegue dal ...
clicca qui