"Una città nascosta": Gallipoli vista con gli occhi di Toti Magno

giovedì 6 dicembre 2018

Dopo il grande successo estivo della mostra #Selfati e una breve chiusura al pubblico, riprendono le attività del Castello di Gallipoli, gestito dal 2014 dall'Agenzia di Comunicazione Orione, con il coordinamento generale di Luigi Orione Amato e la direzione artistica dell’architetto Raffaela Zizzari.

Venerdì 7 dicembre alle 17 nella Sala Ennagonale sarà inaugurata la mostra fotografica "Una città nascosta. Gallipoli vista con gli occhi di Toti Magno" che resterà aperta sino al 13 gennaio. Nelle altre sale del Castello saranno ancora allestite alcune installazioni della mostra estiva #Selfati (che ha anche ospitato gli scatti di Clelia Patella e la Venere degli Stracci di Michelangelo Pistoletto): la Selfie Timeline (con la storia dell’autoritratto dallo sciamano della Grotta dei Cervi sino a Marina Abramovic passando per Raffaello, Leonardo, Caravaggio, Van Gogh, Warhol), la mirror tower (un labirinto di specchi), la stravagante optical room di Chekos'art,  la Selfie Room dove ogni visitatore diventa autore di un'opera collettiva partecipandovi e vivendola. Inoltre Giovedì 27, sabato 29 dicembre e mercoledì 2 gennaio riprendono gli incontri di Meditazione Mediterranea. Il tema di questo nuovo percorso, a cura di Ilaria Mancino, sarà "verso la luce". «Oltre la città che vediamo ne esiste un’altra, che scorre parallela, priva della dimensione del tempo. Una città “nascosta”, che racchiude non solo ciò che i secoli hanno stratificato nei luoghi, ma anche i sentimenti, le emozioni, che lì sono nati, a volte generati dalla bellezza di una natura prorompente e dal mare», sottolinea Magno.

«Non una città sul mare, ma una città nel mare, dove il “sentire” è spesso collettivo, ma in cui puoi trovare tracce di meravigliose solitudini. Scoprire questa città non è difficile, non dovrai farlo però da “curioso”, sarà lei a svelarsi, se i tuoi occhi, ma soprattutto il tuo cuore, riusciranno a vederla». Al confine tra realtà ed immaginazione, in quello spazio virtuale che le separa, si sviluppa la creatività fotografica di Toti Magno.

Quasi un racconto, la rappresentazione non solo di un luogo, ma un tentativo costante, di esprimere le sensazioni che quel luogo suscita, l’umanità che lo attraversa, i suoni o il silenzio che lo avvolgono. Ma la sua è anche ricerca della bellezza nel semplice, nell’eleganza naturale dei luoghi e delle persone. E spesso l’osservazione di questa realtà, si svolge da un luogo “confinato”, non solo fisico, ma quasi un luogo della mente. Gallipolino, da sempre appassionato di fotografia, Toti Magno collabora con diverse riviste, nel 2017, ha prodotto un DVD fotografico dal titolo “Gallipoli è…”, una rappresentazione insolita ed originale della Città e della sua gente. Il Castello sarà aperto dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17. Chiuso il lunedì (tranne il 24 e il 31 dicembre). Ingresso ridotto per tutti i visitatori 5 euro. Info e prenotazioni 0833262775 - info@castellogallipoli.it. 
Altri articoli di "Cultura"
Cultura
24/06/2019
Arte e cultura, sei appuntamenti in cinque città. La rassegna ...
Cultura
23/06/2019
Appuntamento ad Uggiano La Chiesa per parlare di pace e diritti. Nella serata anche il ...
Cultura
22/06/2019
A sessant'anni dalla ricerca di Ernesto de Martino nel ...
Cultura
15/06/2019
In corso il “3° Memorial Peppino Basile – ...
La Facoltà di Medicina a Lecce è un sogno che la comunità medica e accademica locale insegue dal ...
clicca qui