Operatori ecologici senza stipendio da ottobre, Ugl proclama stato di agitazione

mercoledì 5 dicembre 2018
Protesta dei dipendenti delle ditte che si occupano del servizio nei comuni di Montesano, Acquarica del Capo, Miggiano e Palmariggi.  

Stato di agitazione e richiesta di intervento del Prefetto da parte dei dipendenti delle ditte che si occupano della raccolta e del trasporto dei rifiuti presso i Comuni di Montesano, Acquarica del Capo, Miggiano e Palmariggi.
“I lavoratori della ditta Armando Muccio srl, e delle sub-appaltanti I.CO.M srl e Coop Sud Società Cooperativa, addetti alla raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani ormai da tempo immemore ormai ricevono con rilevante ritardo il pagamento degli stipendi- si legge nella lettera inviata al Prefetto dal segretario provinciale di Ugl- Igiene e Ambiente Antonio Guerrieri.

“Ad oggi, non hanno ancora ricevuto lo stipendio di ottobre 2018 in totale spregio dell’art. 30 del CCNL di categoria visto il ritardo di ben 20 giorni e l’ormai maturata retribuzione di novembre; lo stato di precarietà economica dei lavoratori è divenuto ormai intollerabile, aggravato di giorno in giorno dall’esposizione debitoria delle famiglie, che non riescono più a far fronte alle primarie necessità ed alle necessità sociali delle imminenti festività natalizie; le aziende indicano quale unico problema il mancato pagamento delle fatture nei tempi stabiliti per alcuni enti committenti, il reiterato ritardo per altri ed il mancato adeguamento dei canoni per quasi tutti.

Tanto premesso, si dichiara lo stato di agitazione di tutto il personale addetto al servizio e si chiede un incisivo intervento alla soluzione del problema”.

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
22/05/2019
Biagio Mazzotta, romano ma di famiglia novolese, ...
Economia e lavoro
20/05/2019
Gian Marco Centinaio è partito da Brindisi, ...
Economia e lavoro
20/05/2019
Il sindacato, che reputa inopportuno siglare il documento ...
Economia e lavoro
20/05/2019
Il neo presidente del Sib chiede alle amministrazioni di ...
Il 26 maggio sarà la “Giornata del sollievo”: un’occasione utilissima per approfondire ...
clicca qui