Sei treni storici Sud Est patrimonio culturale: "Testimonianza di un Salento all'avanguardia"

mercoledì 5 dicembre 2018
La decisione della Commissione Regionale per il Patrimonio Culturale riguarda due automotrici, due locomotive e due rimorchiate. 

Sei treni storici delle Ferrovie Sud Est diventano di “eccezionale interesse culturale”. Lo ha deciso lo scorso sei novembre la Commissione Regionale per il Patrimonio Culturale che ha decretato l’eccezionale interesse dei sei rotabili ferroviari, in quanto “testimonianza dell’identità e della storia delle istituzioni pubbliche del territorio”.

Si tratta di due automotrici “Breda – Aerfer”, due locomotive “Marelli Reggiane” e due rimorchiate pilota “Stanga” stazionati a Lecce, Novoli e Gagliano del Capo che testimoninano il periodo di massimo splendore – economico e sociale – vissuto dalle Ferrovie del Sud-Est. “Un periodo di grande fioritura economica- spiega la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio di Brindisi, Lecce e Taranto - in cui il Salento fu considerato all’avanguardia nel settore dei trasporti ferroviari, sia interni che verso l’area settentrionale della regione e della penisola intera”.

Foto dalla pagina Facebook della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio di Brindisi, Lecce e Taranto

Altri articoli di "Arte e archeologia"
Arte e archeologi..
09/12/2018
Fino al 6 gennaio a Palazzo De Marco la ...
Arte e archeologi..
07/12/2018
La scultura è stata restaurata dalla ditta di Emilio ...
Arte e archeologi..
04/12/2018
I presidenti di Art&Co e di "Valori e ...
Arte e archeologi..
26/11/2018
I reperti sono emersi venerdì scorso mentre erano in ...
L’Organizzazione Mondiale della Sanità avvisa: l’abuso di antibiotici ha prodotto ceppi di batteri ...
clicca qui