Teatro a Taviano con De Sio, Solfrizzi, Lopez e Solenghi

mercoledì 14 novembre 2018

La nuova stagione di prosa al teatro Fasano di Taviano vede ospiti e nomi importanti.

Taviano non rinuncia al suo teatro e anche quest’anno ripropone la sua rassegna, targata Città di Taviano-Teatro Pubblico Pugliese.

Ecco i titoli per la prossima stagione teatrale che parte il prossimo 28 novembre.

PROSA

28 novembre, “Le Signorine” con Isa Danieli, Giuliana De Sio

di Gianni Clementi regia PIERPAOLO SEPE

Due sorelle zitelle, offese da una natura ingenerosa, trascorrono la propria esistenza in un continuo e scoppiettante scambio di accuse reciproche. È in una piccola storica merceria in un vicolo di Napoli che Addolorata e Rosaria passano gran parte della loro giornata, per poi tornare nel loro modesto ma dignitoso appartamento poco lontano. Costrette a una faticosa convivenza le due ‘signorine’, ormai ben oltre l’età da matrimonio, non possono neanche contare su una vita privata a distrarle da quella familiare. L’unico vero sfogo per Rosaria e Addolorata sembra essere il loro continuo provocarsi a vicenda, a suon di esilaranti battibecchi senza esclusione di colpi.

Rosaria domina e Addolorata, a malincuore, subisce. Ma proprio quando le due sorelle sembrano destinate a questo gioco delle parti, un inaspettato incidente capovolgerà le loro sorti, offrendo finalmente ad Addolorata l’occasione di mettere in atto una vendetta covata da troppi anni.

PROSA

18 gennaio 2019, “A testa in giù” con Emilio Solfrizzi, Paola Minaccioni

Da L’envers du decor di Florian Zeller

con Bruno Armando e Viviana Altieri

scena Andrea Taddei

costumi Barbara Bessi

luci Carlo Signorini

regia GIOELE DIX

Daniel invita a cena, contro il consiglio di sua moglie, Patrick suo migliore amico e la sua nuova partner Emma per la quale ha lasciato la moglie. Emma, giovane e carina provoca una tempesta negli animi dei commensali, scuotendo le loro certezze, risvegliando frustrazione, gelosia e invidia. L'originalità di A testa in giù sta nel fatto che il pubblico è testimone dei pensieri dei personaggi che parlano in disparte. Grande gioco di attori che svelano con la tecnica del doppio linguaggio una verità comica, crudele e meravigliosamente patetica. Il testo è stato portato in scena, nel gennaio 2016, al Théâtre De Paris, con Daniel Auteil nel ruolo di protagonista e regista.

PROSA

1 febbraio 2019, “Casalinghi disperati” con Nicola Pistoia, Gianni Ferreri, Max Pisu, Danilo Brugia

di Cinzia Berni e Guido Polito

regia DIEGO RUIZ

Chi l'ha detto che gli uomini senza le mogli non riescono a cavarsela? Quattro uomini, separati e piuttosto al verde, si dividono un appartamento districandosi tra faccende domestiche, spese al supermercato e una difficile convivenza. I quattro casalinghi disperati potrebbero anche riuscire a trovare un equilibrio, se non fosse per il rapporto con le rispettive ex mogli che comunque continua a condizionare le loro vite; perchè "si arriva a odiare una persona solo se l'hai tanto amata, se non la odi è perchè non te ne è mai importato niente!" Casalinghi disperati è una commedia frizzante e coinvolgente, un ritratto divertente e scanzonato di una realtà sociale che ultimamente è saltata più volte agli onori della cronaca.

Uno spettacolo esilarante che, con sguardo attento e sensibile, affronta tematiche importanti.

PROSA

11 febbraio 2019, “Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show”

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi

con la JAZZ COMPANY diretta dal M. Gabriele Comeglio

Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno Show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale. Ne scaturisce una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, scketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico. Tra i vari cammei, l’incontro tra papa Bergoglio (Massimo) e papa Ratzinger (Tullio) in un esilarante siparietto di vita domestica, e poi i duetti musicali di Gino Paoli e Ornella Vanoni, e quello recente di Dean Martin e Frank Sinatra, che ha sbancato la puntata natalizia di Tale e Quale Show. In quasi due ore di spettacolo, Tullio e Massimo, da “vecchie volpi del palcoscenico”, si offrono alla platea con l’empatia spassosa ed emozionale del loro inconfondibile “marchio di fabbrica”.

PROSA

1 marzo 2019, “Viktor und Viktoria” con Veronica Pivetti

commedia con musiche liberamente ispirata all’omonimo film di Reinhold Schunzel

versione originale Giovanna Gra 

con Giorgio Borghetti, Yari Gugliucci

e Pia Engleberth, Roberta Cartocci, Nicola Sorrenti

regia EMANUELE GAMBA

Il mondo dello spettacolo non è sempre scintillante e quando la crisi colpisce anche gli artisti devono aguzzare l’ingegno. Ecco allora che Viktoria, talentuosa cantante disoccupata, si finge Viktor e conquista le platee... ma il suo fascino androgino scatenerà presto curiosità e sospetti. Tra battute di spirito e divertenti equivoci si legge la critica ad una società bigotta e superficiale (la nostra?) sempre pronta a giudicare dalle apparenze. La Berlino degli Anni Trenta fa da sfondo ad una vicenda che, con leggerezza, arriva in profondità. Veronica Pivetti si cimenta nell’insolito doppio ruolo di Viktor/Viktoria, nato sul grande schermo e per la prima volta sulle scene italiane nella sua versione originale.

DANZA

28 marzo 2019 “L’isola magica” con Elisa Barucchieri

Shakespeare in Dream

ideazione e coreografia ELISA BARUCCHIERI

testi di SELENE FAVUZZI, WILLIAM SHAKESPEARE

con Elisa Barrucchieri, Teri Demma, Germana Raimondo,Lucia Della Guardia. Alessia Abiuso, Nico Gattullo, Fabrizio Fallacara, Niky Giancaspro, Francesco Carrassi

Uno spettacolo che unisce parole, luci e musica con la magia della danza aerea. Quella stessa magia che Elisa Barucchieri ha scelto di indagare nell'opera shakespeariana. L’opera prima Shakespeare in Dream - L’Isola Magica, intreccia i versi del grande poeta drammaturgo con un testo originale di Selene Favuzzi, con le musiche oniriche del Maestro Luigi Maiello e con le coreografie elegantissime e potenti di Elisa Barucchieri. Shakespeare ricorre a personaggi magici in varie delle sue opere: le tre streghe di Macbeth, lo spirito Ariel, il mago Prospero, il folletto Puck, la strega Sycorax sono fra le figure più indimenticabili e straordinarie del drammaturgo inglese e, dopo 400 anni, continuano ancora ad affascinare un pubblico di tutte le età. 
Altri articoli di "Teatro"
Teatro
14/12/2018
Sabato 15 dicembre alle Manifatture Knos arriva l'opera ...
Teatro
13/12/2018
L’attore e comico livornese insieme a 6 super attori ...
Teatro
13/12/2018
Babilonia Teatri torna da Koreja con lo spettacolo ...
Teatro
06/12/2018
Giunge a conclusione Ma-Donne, la residenza teatrale cura di Nasca Teatri di Terra - ...
Dai vecchi cartomanti alle sette new age: il “business della creduloneria” frutta milioni di euro anche nel ...
clicca qui