Nassirya, a 15 anni dall'attentato omaggio al caporal maggiore Alessandro Carrisi

lunedì 12 novembre 2018
A Trepuzzi la cerimonia commemoratova: omaggio del Comune ai caduti di tutte le guerre. 

Questa mattina, lunedì 12 novembre, in concomitanza con la giornata in memoria delle vittime della Strage di Nassiriya, nel cui attentato rimase ucciso il salentino 1°C.M. Alessandro Carrisi, il Comune di Trepuzzi ha voluto rendere omaggio anche ai Caduti di tutte le Guerre nel centenario della fine del primo conflitto mondiale.

Alla cerimonia, organizzata dall’ANSI di Trepuzzi e promossa dalla Presidenza del Consiglio Comunale, hanno preso parte autorità civili, militari e religiose, tra cui il Viceprefetto di Lecce Claudio Sergi che, accompagnato dal Sindaco Giuseppe Taurino, il Presidente del C.C. Alessandro Capodieci e dall’Assessora  Anna Maria Capodieci, ha voluto personalmente salutare la mamma e i familiari di Alessandro. Dopo aver deposto le due Corone d’Alloro (una sotto la targa del compianto militare, l’altra presso il Monumento dei Caduti) il sindaco è intervenuto a nome anche della neo Prefetta di Lecce Maria Teresa Cucinotta, da poco insediata, assente per impegni istituzionali.

“Ai familiari di Alessandro Carrisi, va la nostra vicinanza" ha detto il Viceprefetto "ho avuto modo di seguire tutta la vicenda e di partecipare negli anni alle varie commemorazioni. Il suo sacrificio, e quello dei suoi colleghi rimasti uccisi quel tragico giorno, noi non lo abbiamo mai dimenticato. Così come conserviamo il ricordo di quei ragazzi caduti nei due conflitti mondiali e in tutte le guerre. Il loro sangue, versato, ha tracciato i confini della nostra Italia”. “In guerra muore sempre, chi la guerra non l’ha mai voluta” ha detto il Sindaco Giuseppe Taurino.  

Prima di raggiungere il Monumento dei Caduti, il corteo partito dalla Scuola Elementare, intitolata al 1° C.M. Alessandro Carrisi, si è diretto in Chiesa Madre, dove monsignor Vincenzo Marinaci, arciprete di Trepuzzi, ha benedetto la Corona di Alloro e celebrato una messa in suffragio delle vittime e dei militari caduti in guerra.

Erano presenti anche una rappresentanza degli ufficiali, sottufficiali e soldati della Scuola di Cavalleria di Lecce, dell’Areonautica Militare, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri. Come autorità territoriali, il comandante della Polizia Locale capitano Giuseppe Barrotta, il comandante della locale stazione dei Carabinieri, luogotenente Giovanni Papadia, la dirigente scolastica del Polo 2 Anna Maria Valzano, il consiglio comunale dei ragazzi con la sindaca dei ragazzi e delle ragazze Beatrice Miccoli accompagnati dagli alunni delle classi quinte delle scuole elementari di Trepuzzi.
Altri articoli di "Società"
Società
15/12/2018
L'attivazione del progetto si è resa necessaria per aumentare la sicurezza dei ...
Società
14/12/2018
“Per una Epifania di solidarietà”: il ...
Società
14/12/2018
Sabato 15 dicembre a Corigliano d'Otranto incontri, ...
Società
13/12/2018
Sul caso del distributore vicino alle scuole interviene ...
Dai vecchi cartomanti alle sette new age: il “business della creduloneria” frutta milioni di euro anche nel ...
clicca qui