A Lecce istituito il garante per i diritti delle persone con disabilità

venerdì 9 novembre 2018

Su iniziativa del gruppo consiliare Lecce città Pubblica arriva la proposta deliberativa.

Su iniziativa del gruppo consiliare di Lecce Città Pubblica e con l’unanime condivisione bipartisan in Commissione, arriva lunedì in Consiglio Comunale la proposta deliberativa per l’istituzione della figura del “Garante per i diritti delle persone con disabilità” e relativo Regolamento.

Si tratta di un’innovazione lungamente attesa che vede la città di Lecce allinearsi alle altre realtà comunali pionieristiche che di recente hanno intrapreso questa strada, nonché alla Regione Puglia, che ha istituito la figura a livello regionale nel marzo del 2017 ed ha nominato il primo Garante circa sei mesi fa. Istituire questo ruolo nell’ambito dell’Amministrazione Comunale significa affermare con forza che non ci sono diritti se non sono diritti di tutti.

Il Garante avrà il ruolo di tutela degli interessi dei singoli e collettivi delle persone con disabilità. Su istanza di parte o di propria iniziativa e interverrà presso gli uffici dell’Amministrazione, le partecipate ed anche con sollecitazioni a soggetti privati, per la risoluzione dei problemi riscontrati o con l’istituzione di tavoli tecnici anche con uffici periferici delle amministrazioni statali e regionali. Si raccorderà con il Garante Regionale. Potrà richiedere atti e documenti, chiedere notizie sui procedimenti di interesse, acquisire informazioni e richieste di chiarimenti agli uffici interessati che saranno tenuti a rispondere entro 30 giorni.

Il garante potrà sollecitare oltre che gli uffici comunali e pubblici in genere, suggerendo eventualmente soluzioni, anche soggetti privati cui siano eventualmente diretti i reclami presentati. Per le segnalazioni a carico di Imprese con sede nel territorio comunale “può suggerire la cessazione del comportamento pregiudizievole e le modalità idonee a rimuovere gli effetti del comportamento illegittimo”. In caso di prosecuzione nel comportamento il Garante potrà segnalarne il nominativo agli uffici competenti dell’amministrazione comunale.

Successivamente all’approvazione della delibera istitutiva, sarà redatto e pubblicato un avviso pubblico per la nomina del Garante.

 

Altri articoli di "Solidarietà"
Solidarietà
15/11/2018
Iniziativa dell'Afps per ricordare il fotografo e cameraman ...
Solidarietà
13/11/2018
L'evento si terrà il 25 novembre al Convitto ...
Solidarietà
05/11/2018
Martedì 6 novembre inaugura la nuova sala prelievi ...
Solidarietà
30/10/2018
L’incontro si svolgerà il prossimo 1° ...
La tosse non è una malattia ma un riflesso protettivo delle vie aeree. Come curarla da bambini e da adulti: ...
clicca qui