Offese sui social, querela dei No Tap a carico di quattro attivisti del M5s

giovedì 8 novembre 2018

Depositata nelle scorse ore una querela a carico di alcuni attivisti del Movimento Cinque Stelle.

Offese sui social e insulti indirizzati agli attivisti del comitato No Tap: i legali del movimento hanno depositato nelle scorse ore una querela a carico di quattro attivisti del Movimento 5 Stelle. Le frasi e gli epiteti diffamatori in particolare rivolti al portavoce del Movimento, Gianluca Maggiore, sono comparsi su Facebook dopo il video in cui Barbara Lezzi, Ministro per il Sud, interveniva sulla vicenda del gasdotto e sulla marcia indietro fatta dai pentastellati sull’opera.

Alla querela a breve farà seguito una richiesta di risarcimento danni. “Non ho bisogno dei loro soldi – chiarisce Maggiore -, donerò tutto alla cassa di resistenza del Movimento NO TAP. I cinque stelle non vogliono più difendere la popolazione dal TAP come avevano promesso e noi useremo i loro soldi per difenderla”.

 

Altri articoli di "Web e Social"
Web e Social
11/11/2018
La moglie del chitarrista dei Negramaro, colpito a settembre da un'emorragia cerebrale, ...
Web e Social
10/11/2018
Dopo le polemiche sul video in cui la Ministra salentina per il Sud, Barbara Lezzi, parla ...
Web e Social
07/11/2018
Il presidente degli psicologi pugliesi, Antonio Di Gioia, ...
Web e Social
05/11/2018
Un “augurio” shock sotto al post che annuncia ...
Grazie all’aiuto di un noto cardiologo del Centro Calabrese, con una lunghissima esperienza ospedaliera a ...
clicca qui