Le mani della Scu anche sul calcio: condanna a nove anni per Luciano e Danilo Coluccia

mercoledì 7 novembre 2018

Sono arrivate questa mattina le condanne per i due esponenti del clan Coluccia nell’ambito del processo con rito abbreviato scaturito dall’inchiesta “Off-Side”.

Le mani della Scu sul calcio: è arrivata questa mattina, davanti al giudice Alcide Maritati, la condanna a nove anni di carcere per Luciano e Danilo Pasquale Coluccia, padre e figlio rispettivamente di 69 e 38 anni, esponenti di primo piano dell’omonimo clan di Noha. Il pm Roberta Ricci aveva chiesto per entrambi dodici anni.  

La sentenza è arrivata nel processo con rito abbreviato scaturito dall’inchiesta “Off-Side” dello scorso 15 maggio, che ha evidenziato il controllo da parte del gruppo di attività commerciali nel settore dei videogiochi e delle sale scommesse, ma anche nell’ambito amministrativo con l’affidamento di servizi cimiteriali e dello stadio di Galatina.

Secondo la Procura distrettuale antimafia, sarebbero state truccate anche alcune partite della Pro Patria, utili a vincere il campionato di Promozione nella stagione 2015-16. Il gip ha condannato ad un anno Antonio Renis, 38enne di Copertino. I tre condannati dovranno risarcire la Fgic costituitasi parte civile per 10mila euro. Assolti, invece, Alessio Antico, accusato di estorsione e rapina in concorso con Danilo Coluccia, e Cosimo Manta, dirigente della squadra di calcio del Galatone, accusato di aver offerto denaro e altre utilità ai suoi calciatori per perdere la partita col Galatina. Assolto anche Mauro Giordano, calciatore del Maglie, su cui pendeva l’accusa di aver taroccato i risultati della partita con l’Avetrana dell’aprile 2016.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
18/11/2018
Tutto è accaduto nel primo pomeriggio: la vittima ...
Cronaca
18/11/2018
L’episodio sarebbe avvenuto nella mattinata di oggi a ...
Cronaca
18/11/2018
Le piante, pronte ad essere inviate nel Salento, sono state distrutte da un nubifragio in ...
Cronaca
18/11/2018
L’incendio nella notte ai danni di una Toyota Rav4 di ...
 Il 7 novembre il professor Alberto Mantovani, uno dei più importanti scienziati immunologi e oncologi ...
clicca qui