Festa dell'olio nuovo: a Caprarica domenica nel nome dell'olivo, simbolo di pace e identità

venerdì 26 ottobre 2018
Domenica 28 ottobre camminata tra gli olivi e nel pomeriggio spettacoli e teatro.

Il 28 Ottobre torna a Caprarica di Lecce la Festa dell’Olio Nuovo. L’evento, organizzato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Salento d’Amare, il co-branding di Regione Puglia, il Patrocinio dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, di Aprol e di Coldiretti, ed ideazione artistica del Fondo Verri (le cui iniziative nell’occasione sono finanziate dal progetto “Pace e relazioni nel mediterraneo” di regione Puglia) è giunto alla sua 3^ edizione.

Quest’anno la Città dell’Olio salentina – il cui 90% di territorio è olivetato, con oltre il 45% di biologico certificato – celebrerà la sua festa con il richiamo a due temi cari ed attuali: pace ed identità.

L’olivo come simbolo di pace e quale elemento identitario di un territorio e della sua gente. Da questi elementi prende luogo il programma della giornata che si svilupperà dalla mattinata sino alla sera.

La mattina avrà luogo – come in oltre 120 luoghi d’Italia (nel Salento a Caprarica di Lecce, Melendugno- Borgagne, Uggiano e Presicce) – la II Camminata tra gli Olivi (www.camminatatragliolivi.it) – evento promosso dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio per sostenere il turismo dell’olio, in particolare nell’anno del cibo italiano.

La Camminata sarà occasione per una serie di spettacoli, attrazioni ed attività. L’avvio è fissato alle 9.30 con la Fanfara dei Bersaglieri di Altamura. Uno spettacolo carico di energia per la partenza di una manifestazione che è particolarmente attesa, perché quasi tutti nel Paese hanno quantomeno una piccola coltivazione di olivi, e quindi – nel periodo – ci si confronta spesso sulla bontà dell’olio dell’anno.

Al termine di questo suggestivo spettacolo, prenderà inizio la Camminata vera e propria che – seguendo i percorsi della Serra di Caprarica – uno dei punti più alti del Salento, da dove si scorgono il mare ed i monti dell’Albania, seguirà tre diverse “piste”:

  • degli animali – con i cani che saranno microcippati gratuitamente, i cavalli e gli ovini, seguendo gli antichi percorsi che gli allevatori utilizzavano sino a non molti anni or sono, in un paese che trova il suo toponimo proprio dalla presenza di capre;

  • dell’ambiente, dello sport e della salute – grazie alla collaborazione con Legambiente e l’adesione all’iniziativa “Puliamo il Mondo”, in un percorso di sensibilizzazione contro l’abbandono selvaggio di rifiuti in campagna, la raccolta di erbe e piante salutari ed officinali e con percorsi di mountain bike lungo il tradizionale sentiero della Serra di Caprarica che, grazie alla collaborazione con l’Associazione Effetto Serra, diventerà un percorso permanente;

  • della cultura e della fotografia – con le iniziative “Foglie d’Argento” – che vedrà la presenza di poeti di fama internazionale, quali Flaminia Cruciani, Ilaria Caffio, Anton Nike Berisha, Jan Dost, Simone Giorgino, Agim Mato e Giuseppe Napolitano, e che si congiungerà con le iniziative “Libriamoci” e “per un pugno di Libri” della Scuola Primaria e Secondaria “A. Verri” ed “Identitaria” – con session fotografiche artistiche.

La Camminata sarà anche occasione di solidarietà con Bimbulanza, Arci, Lilt, ma soprattutto un’occasione per raccogliere fondi per la ricerca sul contrasto a Xylella. Tutte le Città dell’Olio aderenti alla Camminata tra gli Olivi hanno, infatti, stabilito di concorrere al finanziamento della ricerca sulle forme di contrasto e lotta al batterio che sta colpendo il territorio pugliese e la sua olivicoltura, scegliendo di finanziare l’Associazione “Save the Olives” ed il suo progetto di innesto su piante secolari e di realizzazione di un campo di piante “madre”.

Al termine della Camminata – il pranzo offrirà la possibilità di assaggiare, gustare ed esaltare l’olio nuovo, con piatti preparati per l’occasione da Masseria Stali, Piccola Masseria Li Curti, Masseria Chiusura di Sotto, Ristorante Oltregusto e Ristorante Il Vizio del Barone. Piatti della tradizione, prodotti genuini ed a km0 con l’olio nuovo di Caprarica di Lecce – Città dell’Olio.

Nel pomeriggio alle 15.30 presso il Parco Kalòs si terrà una performance di letture tetatralizzate dal titolo “L’Oro delle Amadriadi”, ed a seguire dalle 17 saranno aperti i frantoi ipogei nella Piazza Vittoria e l’antica stalla della Famiglia Greco, con spettacoli di teatro.

In serata la festa continuerà in Piazza con i reading di poesia e musica del Mediterraneo – con brani scelti da Alan Palmieri - ed il concerto dell’Orchestra del Maestro Giulio Prima che ripercorrerà suoni del Mediterraneo.

Grazie alla collaborazione con i produttori di olio (Olio Natura, Olio Li Pranzi, Olio Nachiro, Olio Az. Olearia Franco), del Forno Verri, della Masseria Li Curti e della Masseria Chiusura di Sotto si potrà gustare, secondo l’antica tradizione contadina di festeggiare la fine di una stagione di campagna (la raccolta delle olive, quella del tabacco, la mietitura, la vendemmia) con un “capicanale”, cibo gustato tra la comunità in modo allegro e con tanta musica e buon vino! Tra questi: la carne a km0 della Chiusura di Sotto, il formaggio di Masseria Li Curti, le Uliate De.Co. del Forno Verri e le loro pucce con la conca china (ripiene di verdure e carne) che i contadini usavano quando andavano in campagna de “sule a sule” (dall’alba al tramonto).

Un’occasione unica per gustarsi il nostro territorio ed il suo fragile paesaggio, la nostra cultura di pace ed accoglienza, l’identità forte delle tradizioni e della nostra gente.


 

Altri articoli di "Redazionali"
Redazionali
13/11/2018
Il premio è riservato ai calciatori, uomini e donne, ...
Redazionali
09/11/2018
L'esperienza di un 25enne squinzanese con la passione per i ...
Redazionali
07/11/2018
La chef stellata proporrà alcune ricette originali a ...
Redazionali
02/11/2018
Nel centro estetico, a Lecce in via Pedone, pacchetti ...
La tosse non è una malattia ma un riflesso protettivo delle vie aeree. Come curarla da bambini e da adulti: ...
clicca qui