Donato Valli, intitolato all'ex Rettore l'edificio "Sperimentale 2"

venerdì 19 ottobre 2018

Si è tenuta questa mattina 19 ottobre l’intitolazione dell’edificio “Sperimentale 2” di via Calasso a Lecce al professor Donato Valli, già Rettore dell’Università del Salento.

“Sono orgoglioso di rappresentare l’Università del Salento in questa intitolazione dell’edificio ‘Sperimentale 2’ al nostro ex Rettore professor Donato Valli ad un anno dalla sua scomparsa. Un’intitolazione, proposta dal dipartimento di Studi Umanistici, e accolta all’unanimità dal Senato Accademico” – ha detto Vincenzo Zara, Rettore dell’Università del Salento.

“Dedicare questo edificio, appena ristrutturato, al professor Valli – ha proseguito - non significa soltanto riconoscere la grandezza del suo rettorato, celebrare lo studioso, ricordare il suo profilo culturale, scientifico, professionale, ma soprattutto dare merito all’uomo, alla sua umanità, al rapporto che aveva con gli studenti. L’ascolto, l’accoglienza, la generosità che a loro riservava, ci insegnano il vero spessore da attribuire alla parola Maestro. Il suo amore per il nostro territorio, che è andato ben oltre Tricase, la città dove nacque, è rappresentato oggi dal nostro Ateneo. Tanto gli deve l’Università del Salento, che con lui vide una straordinaria crescita e un eccezionale sviluppo, di cui ancora oggi raccogliamo i frutti”.

Alla cerimonia, tenutasi alla presenza della moglie e dei figli del professor Valli, hanno partecipato, tra gli altri, il Direttore generale Donato De Benedetto, il Prorettore vicario Domenico Fazio, il Prorettore Antonio Lucio Giannone, l’onorevole Giacinto Urso, Stanislao Natali e Mauro Biliotti.

Altri articoli di "Università"
Università
09/01/2019
La borsa di studio “Donato Menichella” della ...
Università
11/12/2018
L’Università del Salento ospita oltre 80 ...
Università
04/12/2018
Il professor Giulio Avanzini, di Unisalento,  nello ...
Università
28/11/2018
Dono della famiglia del guardasigilli Grassi. Cerimonia di ...
In questi giorni alcune testate giornalistiche stanno dando molto spazio alle “linee guida per i maschi” ...
clicca qui