Tap, Lezzi: "Decisione nelle prossime 36 ore, ma abbiamo le mani legate"

lunedì 15 ottobre 2018
Il ministro del Sud Barbara Lezzi ammette in tarda serata: "Abbiamo le mani legate". Il costo per bloccare l'opera sarebbe troppo alto.

Sui lavori per la realizzazione del gasdotto Tap si deciderà nelle prossime ore. È quanto dichiarato dal ministro Barbara Lezzi in serata. Intanto, però, le possibilità che il progetto venga bloccato, dopo il Consiglio dei Ministri e la riunione del premier Giuseppe Conte con i rappresentanti regionali dei 5 stelle e il sindaco di Melendugno Marco Potì, si fanno davvero residuali.
Già nel pomeriggio le dichiarazioni del vicepremier leghista Matteo Salvini avevano di fatto messo una pietra tombale sulla questione: "Sulle infrastrutture non cambieremo idea", aveva detto.

La questione venuta fuori stasera dopo la giornata di lavori a Roma sarebbe legata al pagamento della penale nel momento in cui l'Italia decidesse di fermare il progetto.
Dopo aver preso 36 ore di tempo per dare una risposta definitiva, il Movimento 5 Stelle, per bocca del ministro Lezzi, ha specificato quali sono le motivazioni che impedirebbero al Governo di bloccare i lavori di Tap: "Abbiamo le mani legate - ha dichiarato Barbara Lezzi. Il costo che dovremmo far pagare al Paese per fermare l'opera è troppo alto. Costo che per senso di responsabilità non possiamo permetterci".

Altri articoli di "Politica"
Politica
14/11/2018
L’ex sindaco evidenzia come il Comune non abbia ...
Politica
14/11/2018
Il primo cittadino di Trepuzzi chiarisce i dettagli della ...
Politica
14/11/2018
A dare la comunicazione è lo stesso primo cittadino, Carlo ...
Politica
14/11/2018
È stato firmato il Decreto che permetterà, ...
La tosse non è una malattia ma un riflesso protettivo delle vie aeree. Come curarla da bambini e da adulti: ...
clicca qui