Aggredisce la compagna incinta e inveisce contro gli agenti, 24enne in manette

giovedì 11 ottobre 2018

In arresto per maltrattamenti, percosse, resistenza e danneggiamento aggravato e il trasferimento in carcere.

Costretta a continui maltrattamenti e a vivere in uno stato di degrado nonostante sia incinta. È la triste situazione venuta alla luce ieri quando un cittadino ha segnalato alle Volanti un'aggressione ai danni di una ragazza. 

La giovane ha riferito di essere stata aggredita per l’ennesima volta dal compagno, un tunisino 24enne, che è solito fare uso di alcool e droga. La donna grazie alla sensibilità dei poliziotti ha raccontato di continue vessazioni e percosse subite dal convivente che la costringe anche a vivere in un edificio abbandonato ed in condizioni non ideale per il suo stato di salute.  

Visto lo stato di gravidanza della donna, gli operatori del 118 l'hanno trasportata in ospedale aper curare anche le percosse ricevute in testa e sul volto. Il tunisino è stato rintracciato dopo pochi minuti in Viale Oronzo Quarta.

Accompagnato in Questura per l’attività di polizia, il fermato, in evidente stato di insofferenza, ha inveito contro gli operatori, rifiutando di farsi identificare e colpendo con calci e pugni gli arredi degli uffici.

Da qui l'arresto per maltrattamenti, percosse, resistenza e danneggiamento aggravato e il trasferimento in carcere

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
16/10/2018
L'operazione "I soliti sospetti" si è ...
Cronaca
16/10/2018
È stato arrestato nell’ambito ...
Cronaca
16/10/2018
Il provvedimento della Asl di Lecce nei confronti del dirigente dell'Unità ...
Cronaca
16/10/2018
L’uomo è stato fermato dai carabinieri dopo ...
L’influenza ogni anno costa alle casse dello Stato 10 miliardi di euro. Intervista al responsabile Igiene e ...
clicca qui