Tragedia di Taranto, lieve miglioramento della bimba. Il legale rifiuta la difesa del padre

mercoledì 10 ottobre 2018
Il bollettino medico di ieri sera riferisce di un lievissimo miglioramento, in un quadro estremamente critico. L'avvocato del 49enne abbandona il suo cliente: per motivi personali e professionali non difenderà l'uomo.

Rimangono estremamente critiche le condizioni della piccola di sei anni gettata dal terzo piano dal padre nella giornata di domenica. L'ultimo bollettino medico di ieri sera alle 22 dell'equipe dell'ospedale SS Annunziata riferisce di un leggerissimo miglioramento, ma non sufficiente a far dichiarare la piccola fuori pericolo. Dopo due delicatissimi interventi, al cranio e all'addome, la bambina è comunque leggermente più stabile ma in pericolo di vita. Accanto a lei, oltre al team di medici, anche la mamma e il fratello, assistiti dagli psicologi messi a disposizione dalla Asl.

Intanto l'efferatezza del crimine commesso dal padre della bambina, colpevole di averla scaraventata giù dal terzo piano e di aver accoltellato il figlio 14enne, ha spinto il suo legale, che già lo aveva seguito nelle precedenti cause per violenza e maltrattamenti in famiglia, ad abbandonare l'assistenza legale. “Per ragioni personali e professionali” l'avvocato Nicola Cervellera non difenderà più l'uomo, ora seguito da un avvocato di ufficio.
Al momento della tragedia l'uomo, cui era stata revocata la potestà genitoriale, si trovava a casa della madre, nonna dei bambini, insieme ai figli. Nonostante la separazione e i precedenti episodi di violenza, il 49enne aveva difatti il permesso di vedere i figli, anche se affidati alla nonna. La famiglia, arrivata di recente alla separazione, era seguita dagli assistenti sociali. 

In foto, parte del team medico che segue h24 la piccola paziente.


Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
16/10/2018
L'operazione "I soliti sospetti" si è ...
Cronaca
16/10/2018
È stato arrestato nell’ambito ...
Cronaca
16/10/2018
Il provvedimento della Asl di Lecce nei confronti del dirigente dell'Unità ...
Cronaca
16/10/2018
L’uomo è stato fermato dai carabinieri dopo ...
L’influenza ogni anno costa alle casse dello Stato 10 miliardi di euro. Intervista al responsabile Igiene e ...
clicca qui